Eta Acquariidi pioggia di meteoriti. Quando guardare:

Le previsioni per il picco, tuttavia, variano, quindi la pioggia dovrebbe essere ancora visibile nelle ore che precedono il 4, 5-6 maggio 2022, secondo EarthSky.
Prende il nome dalla costellazione dell’Acquario, l’Eta Aquariids ha avuto origine dai frammenti della cometa Hull, una famosa cometa visibile dalla Terra ogni 76 anni, secondo la NASA. L’ultima volta che una cometa è stata osservata nel nostro cielo è stata nel 1986, “non apparirà più” fino al 2061.
Mentre l’Eta Aquarius può essere visto sia dall’emisfero settentrionale che dall’emisfero australe, è meglio vederlo nell’emisfero australe, dove i meteoriti si alzeranno più in alto nel cielo notturno, secondo la NASA.
Nell’emisfero settentrionale, le meteore appariranno più in basso nel cielo come “Terre”, il che significa che lasceranno l’orizzonte terrestre, secondo la NASA.
Gli Eta Aquariids sono noti per la velocità con cui viaggiano, che possono raggiungere velocità fino a 148.000 miglia orarie, secondo la NASA. I meteoriti creeranno “treni” luminosi che rimarranno nel cielo per alcuni secondi dopo che il meteorite sarà passato nel cielo.

La doccia sarà aperta fino al 27 maggio.

Per vedere più piogge di meteoriti

Il Delta Aquarius si vede meglio dai tropici meridionali e raggiungerà il suo apice il 28-29 luglio, quando la luna sarà piena al 74%.

È interessante notare che un altro meteorite ascende quella notte, l’Alfa Capricorno. Questa è una doccia molto più debole, è noto che nella parte superiore vengono prodotte diverse palle di fuoco luminose. Sarà visibile a tutti, indipendentemente da quale lato dell’equatore si trovino.

Lo sciame meteorico delle Perseidi, il più famoso dell’anno, raggiungerà l’11-12 agosto nell’emisfero settentrionale, quando la luna sarà piena solo del 13%.

Ecco il programma dello sciame meteorico per il resto dell’anno, secondo le previsioni dello sciame meteorico di EarthSky.
  • 8 ottobre. Draghi
  • 21 ottobre. Orionides
  • 4-5 novembre Tauridi meridionali
  • 11-12 novembre – Tauridi settentrionali
  • 17 novembre. Leonidi
  • 13-14 dicembre – Gemelli
  • 22 dicembre: Ursidi

La luna piena nel 2021

Nel 2022 sono previste otto lune piene, due delle quali classificate come lune piene.

Le definizioni di luna piena possono variare, ma il termine di solito si riferisce alla luna piena, che è più luminosa del solito և più vicina alla Terra և e quindi più grande nel cielo notturno.

Alcuni astronomi affermano che questo fenomeno si verifica quando la luna si trova entro il 90% del perigeo, che è l’orbita più vicina alla Terra. Secondo tale definizione, la luna piena di giugno, così come quella di luglio, saranno considerati eventi della superluna.

Ecco l’elenco dei satelliti rimanenti quest’anno, secondo Farmer Almanac.
  • 10 settembre. Luna del raccolto

Eclissi solari և lunari

Il 25 ottobre, le eclissi solari parziali saranno visibili ai residenti di Groenlandia, Islanda, Europa, Africa nord-orientale, Medio Oriente, Asia occidentale, India e Cina occidentale. Il primo è stato il 30 aprile.

Le eclissi solari parziali si verificano quando la luna passa davanti al sole ma blocca solo una parte della sua luce. Assicurati di indossare occhiali adeguati per guardare le eclissi in sicurezza, poiché gli occhiali da sole possono danneggiare gli occhi.

Guida per principianti all'osservazione delle stelle (CNN Highlights)

Ci saranno anche due eclissi lunari complete nel 2022.

Un’eclissi lunare totale sarà visibile a coloro che si trovano in Europa, Africa, Sud America e Nord America (escluso il nord-ovest) alle 21:31 il 15 maggio e alle 14:52 il 16 maggio.

Un’altra eclissi lunare totale sarà mostrata per quelle in Asia, Australia, Pacifico, Sud America e Nord America l’8 novembre dalle 3:01 alle 20:58.

Un’eclissi lunare può verificarsi solo durante la luna piena, quando il sole, la terra, la luna sono allineati e la luna passa all’ombra della terra. La terra proietta due ombre sulla luna durante le eclissi. L’emisfero è l’ombra esterna parziale e l’umbra è l’ombra piena e scura.

Quando la luna piena si muove all’ombra della Terra, si oscura, ma non scomparirà. La luce del sole che passa attraverso l’atmosfera terrestre illumina nettamente la luna, facendola diventare rossa, motivo per cui questo evento è spesso chiamato la “luna del sangue”.

A seconda del tempo nella tua zona, la luna può apparire color ruggine, color mattone o rosso sangue.

Questo cambiamento di colore è dovuto al fatto che la luce blu è soggetta a una maggiore dispersione atmosferica, quindi la luce rossa sarà il colore predominante, che viene evidenziato quando la luce solare attraversa la nostra atmosfera e la proietta sulla luna.

Leave a Comment

Your email address will not be published.