ESCLUSIVO Boeing si scontra con un importante fornitore prima del lancio della navicella spaziale Starliner

WASHINGTON, 11 maggio (Reuters) – Boeing Co (BA.N) si è scontrata con Aerojet Rocketdyne (AJRD.N), uno dei principali fornitori della sua navicella spaziale Starliner mentre il gigante aerospaziale statunitense gareggia per un test con droni astronauti per il recupero. Personaggi famosi del settore hanno affermato di avere una reputazione nella sfera spaziale.

Il lancio del CST-100 Starliner è previsto in Florida il 19 maggio sul razzo Atlas 5 per la Stazione Spaziale Internazionale, con Boeing che mira a mostrare alla NASA che il veicolo spaziale è sicuro per trasportare gli astronauti in orbita. I guasti del software hanno ridotto il volo pilota di un volo simile nel 2019.

La missione è un passo decisivo per ristabilire Boeing come un imprenditore miliardario Elon Musk un valido concorrente di SpaceX, aggravato dal disaccordo di Boeing con il fornitore di propulsori Aerojet, affermano tre persone che hanno parlato in condizione di anonimato.

Iscriviti ora per un accesso illimitato GRATUITO a Reuters.com

La Boeing և El Segundo, con sede a Chicago, Aerojet, con sede in California, contesta la causa del problema alla valvola del carburante del motore Starliner, che l’ha costretta a ritardare un volo di prova lo scorso luglio, causando errori tra le due società. Egli ha detto.

Il disaccordo senza precedenti arriva mentre Boeing sta già cercando di emergere da una serie di crisi che hanno interrotto la sua attività aeronautica e esaurito la liquidità. leggi di più

La disputa di Aerojet con Starliner è l’ultimo esempio della lotta di Boeing, un progetto che è costato alla compagnia 595 milioni di dollari dal 2019. Con la NASA che fissa contratti a prezzo fisso che lasciano poco spazio a Boeing, la società ha lanciato il test Starliner.

Boeing ha ammesso per la prima volta in una dichiarazione rilasciata da un portavoce della Reuters che intende eventualmente riprogettare il sistema di valvole Starliner per evitare il ripetersi del problema che l’ha costretta a ritardare il volo di prova dello scorso anno. Una dichiarazione della Boeing affermava: “Stiamo lavorando a modifiche di progettazione a breve e lungo termine delle valvole”.

Tredici valvole del carburante, parte del sistema di propulsione che aiuta lo Starliner a controllare lo spazio, sono state trovate bloccate in uno stato chiuso e irresponsabile, causando un ritardo lo scorso anno.

Vari guasti tecnici hanno spinto il primo volo di Starliner con gli umani verso un futuro sconosciuto, a partire da Musk SpaceX, la cui capsula Crew Dragon, sviluppata nell’ambito dello stesso programma NASA di Starliner, ha già riempito l’equipaggio di cinque astronauti per l’Agenzia spaziale statunitense.

La NASA spera che Boeing possa fornire ulteriori opzioni per il trasporto di astronauti sulla stazione spaziale. A marzo, la NASA ha assegnato a SpaceX tre missioni per compensare i ritardi della Boeing.

Il team di ingegneri Boeing և NASA concorda generalmente sul fatto che le valvole intasate sono causate da una reazione chimica tra l’umidità che entra nel motore e i materiali in alluminio Star dal sito di lancio dello Starliner in Florida.

Gli ingegneri e gli avvocati di Aerojet la vedono diversamente, incolpando il prodotto chimico per la pulizia utilizzato da Boeing nei test a terra, hanno affermato due fonti.

Il portavoce di Aerojet ha rifiutato di commentare.

‘RAGIONE ORIGINALE’

“Il test è terminato per determinare la causa principale del problema della valvola”, ha affermato Boeing in una nota.

La NASA condivide questa opinione, ha detto a Reuters Steve Stitch, che supervisiona i programmi dell’equipaggio di Boeing և SpaceX.

Boeing ha anche affermato che Aerojet non aveva soddisfatto i suoi requisiti contrattuali per rendere il sistema motore sufficientemente flessibile da resistere agli effetti delle reazioni chimiche.

La scorsa settimana, Boeing ha rilanciato lo Starliner per la terza volta prima del lancio imminente, sostituendo il motore con una sospensione temporanea per impedire all’umidità di entrare nell’area della valvola.

Boeing e la NASA hanno affermato di non aver ricreato valvole completamente bloccate durante i nove mesi di test, ma hanno invece misurato la difficoltà di aprire le valvole.

Questo approccio è stato utilizzato per riportare rapidamente Starliner sulla piattaforma di lancio, hanno affermato due fonti.

I consulenti per la sicurezza indipendenti della NASA, Boeing, Aerojet si incontreranno questa settimana per prendere una decisione finale sulle cause dei problemi alle valvole և per determinare se la soluzione temporanea funzionerà.

I funzionari della Boeing stanno valutando privatamente la spiegazione delle valvole difettose dell’Aerojet come una richiesta per deviare la costosa responsabilità del ritardo di Starliner ed evitare di pagare per un sistema di valvole ridisegnato, hanno affermato due fonti.

“È ridicolo”, ha detto una persona coinvolta nell’indagine congiunta Boeing-NASA sull’affermazione di Aerojet, parlando in modo anonimo per discutere le relazioni segrete con i fornitori. “Scrivere al produttore di valvole o al fornitore di sistemi motore. “Sì, l’ho tradito… non accadrà mai.”

Dopo che i problemi di test e software hanno portato al fallimento dello Starliner 2019 sulla stazione spaziale, i funzionari della NASA hanno ammesso di fidarsi troppo di Boeing quando hanno deciso di dare più controllo ingegneristico al nuovo SpaceX rispetto al gigante aerospaziale.

La controversia con Aerojet non è la prima controversia tra il subappaltatore Starliner di Boeing. Nel 2017, lo Starliner si è schiantato durante un test a terra, costringendo un altro presidente di un subappaltatore ad amputargli una gamba. Il subappaltatore ha citato in giudizio, և Boeing ha poi risolto il caso.

Iscriviti ora per un accesso illimitato GRATUITO a Reuters.com

Report di Joy Roulette; A cura di Will Dunham և Ben Kleiman

I nostri standard. Principi di Thomson Reuters Trust.

Leave a Comment

Your email address will not be published.