Englewood Whole Foods chiuderà dopo circa 6 anni, lasciando alcune opzioni salutari

Philip Baxtrol era entusiasta dell’apertura del Whole Foods Market a Englewood sei anni fa. Il 65enne residente nel distretto preferisce fare acquisti lì per una varietà di verdure biologiche.

“Ho pensato che fosse fantastico”, ha detto Baxtrol.

Ora Backstrol deve guidare da qualche altra parte per trovare quella vasta gamma di frutta e verdura.

La società ha annunciato venerdì che intende chiudere il negozio di Englewood, che ha aperto con molto rumore come punto di riferimento sulla 63a Halsted Street in un’area che è stata a lungo considerata un deserto alimentare.

Un altro negozio, il DePaul University Welcome Center a Lincoln Park, è anche tra i sei negozi statunitensi che la rete prevede di chiudere nei prossimi mesi, sebbene i funzionari non abbiano annunciato una data di chiusura.

“Mentre continuiamo a posizionare Whole Foods Market per il successo a lungo termine, valutiamo regolarmente le prestazioni, il potenziale di crescita di ciascuno dei nostri negozi e abbiamo preso la decisione difficile di chiudere sei negozi”, ha affermato per iscritto un portavoce di Whole Foods. annuncio.

L’annuncio della chiusura di uno dei due negozi South Side dell’azienda, che ne ha dozzine a Chicago, principalmente nel nord, arriva appena due giorni dopo l’apertura di quasi 66.000 piedi quadrati in 3 W. Chicago Ave. Un grattacielo a Chicago.

La società non ha fornito informazioni su come i due negozi hanno chiuso finanziariamente, anche se Amazon, che possiede Whole Foods, ha annunciato giovedì la sua prima perdita trimestrale dal 2015.

Gli acquirenti di Englewood sono rimasti scioccati nel sentire venerdì che stavano perdendo non solo il negozio di alimentari ma anche il centro commerciale locale. Il negozio era un luogo per incontri comunitari, degustazioni di vini e altri eventi.

Lashay Shamblay, che lavora presso la vicina Chase Bank sulla 62nd Western Avenue, ha detto che non era sicura di dove avrebbe cenato adesso.

“Non ci sono nient’altro che Popees, McDonald’s e Wendy’s”, ha detto Shambly, 21 anni.

I clienti lasciano il Whole Foods Market di Englewood venerdì, lo stesso giorno in cui l’azienda ha annunciato che avrebbe chiuso.

Chiusura “distruttiva”

Ald Locale. Stephanie Coleman (16°) si è detta “accecata” dall’annuncio “distruttivo” di venerdì.

“È una notizia deludente che Whole Foods abbia deciso di chiudere le porte del nostro unico negozio di alimentari freschi”, ha affermato Coleman, che ha accusato la rete di “perdere” il suo impegno nei confronti della comunità.

“Quando penso ad altre comunità a nord di River North, River Street, hanno molti negozi di alimentari. … Da Englewood a Edgewater, dobbiamo avere le stesse opportunità, le stesse risorse, le stesse opportunità di vendita al dettaglio di qualsiasi altro, indipendentemente dal nostro codice postale. ”

Da quando il negozio è stato aperto per la prima volta, Aldi և Go Green Community Fresh ha aperto lungo lo stesso isolato, ma quei negozi hanno poca o nessuna offerta come negozio di alimentari completo.

Tuttavia, alcuni hanno affermato che la notizia non era sorprendente. Sebbene il negozio inizialmente offrisse prezzi inferiori rispetto ad altri punti vendita Whole Foods, molti si sono lamentati del fatto che la catena di fascia alta fosse troppo costosa per la zona.

“Hanno detto che avrebbero avuto prezzi più bassi per Englewood, ma non hanno mantenuto quella promessa”, ha detto un residente che non voleva essere nominato.

Ald. Janet Taylor (20°), il cui reparto è sulla strada di fronte al negozio, ha detto di non essere sorpresa che il negozio, ridicolmente noto come “Full Salary”, stesse chiudendo.

Whole Foods era solo costoso. “E molte persone non facevano acquisti lì”, ha detto.

“Ho avuto un aumento di stipendio, non posso permettermi Whole Foods. Non è economico.”

A parte la perdita del negozio di alimentari, l’attività era molto interessante per la zona. I dipendenti di altre attività di Englewood Square di 5,5 acri, tra cui Starbucks և Chipotle, affermano che il negozio ha sicuramente portato clienti.

“Come ovunque, [shoppers] “Guardati intorno և puoi vedere un altro negozio; և vuoi vedere cosa hanno”, dice Malcolm Silas, un impiegato di un outlet di moda DTLR che dice che gli acquirenti che hanno afferrato spesso le borse Whole Foods sono venuti nel suo negozio attraverso alcune porte. “

Tuttavia, sebbene Silas abbia affermato che è probabile che il suo negozio perda alcuni affari, non pensa che avrà un grande impatto nel complesso.

$ 11 milioni di sussidio comunale

L’atmosfera cupa di venerdì era lontana dall’eccitazione del 2013 dopo che Whole Foods aveva accettato di aprire in una zona povera dopo le incessanti pressioni dell’allora sindaco Rahm Emanuel.

Il progetto dipendeva da un sussidio comunale di 11 milioni di dollari per preparare l’area. Oltre a finanziare l’aumento delle tasse, Englewood Square ha fatto affidamento su un sussidio di 15 milioni di dollari dal New Markets Tax Credit Program, lanciato dal presidente Bill Clinton nel 1999.

Altri $ 500.000 sono stati raccolti attraverso il crowdfunding, la prima volta che è stato utilizzato per finanziare nuove costruzioni commerciali a Chicago.

Inoltre, lo “sviluppatore”, l’appaltatore generale Ujamaa Construction, appartiene agli afroamericani. come Power Construction, un appaltatore che ha costruito Whole Foods.

Il sindaco Rahm Emanuel ha celebrato Whole Foods quando è stato inaugurato a Englewood Square nel settembre 2016.

Il sindaco Rahm Emanuel ha celebrato Whole Foods quando è stato inaugurato a Englewood Square nel settembre 2016.

Alla cerimonia di apertura a settembre 2016, le persone hanno aspettato in lunghe file per entrare nel negozio di 18.000 piedi quadrati.

Emanuel և CEO di Whole Foods Walter Robbie è stato raggiunto da numerosi politici, tra cui Bobby Rush, D-Ill.,’S community leader, che hanno lavorato a stretto contatto con il progetto, tra cui Teamwork Englewood և Resident Association of Greater. Englewood.

I funzionari di Whole Foods hanno affermato in precedenza che il negozio aveva circa 100 dipendenti, inclusi molti che vivevano nella zona. Il negozio ha anche fornito una serie di prodotti commerciali locali.

“Ha mostrato una vera promessa, penso che continui a mostrare una vera promessa di come i rivenditori possono soddisfare le esigenze della comunità, di lavorare con la comunità per aiutare a progettare qualcosa che fosse unico”, ha affermato venerdì. Cecil, CEO di Teamwork Englewood De Melo.

Emanuel, che attualmente è l’ambasciatore degli Stati Uniti in Giappone, non ha risposto a una richiesta di commento. L’ex commissario alla pianificazione e allo sviluppo David Reifman ha rifiutato di commentare.

Gli acquirenti si sono messi in fila per celebrare Whole Foods quando è stato aperto a Englewood Square nel settembre 2016.

Gli acquirenti si sono messi in fila per celebrare Whole Foods quando è stato aperto a Englewood Square nel settembre 2016.

L’operazione richiede generi alimentari in loco fino al 2027

Non è chiaro cosa accadrà dopo.

Prima che il lotto cittadino, che include Whole Foods, fosse venduto allo sviluppatore Leon Walker per $ 1, il consiglio comunale ha approvato un accordo di ristrutturazione che richiederebbe la presenza del negozio di alimentari nel pacco fino al 2027.

Ciò significa che Walker dovrebbe trovare un negozio di alimentari per rilevare il sito, hanno detto le fonti.

Walker ha confermato in un’intervista venerdì che i funzionari stanno attivamente cercando un nuovo inquilino. Non è stato impostato alcun programma.

“Stiamo lavorando con la città, i consigli e la comunità per trovare la migliore alternativa per sfruttare questa opportunità”, ha affermato.

Ald. Taylor ha detto che era imperativo che la città incorporasse un’altra catena alimentare o sviluppasse “il nostro negozio di alimentari a casa”.

“Ma dobbiamo fare qualcosa. Non possiamo sprecare quei soldi di TIF. E la comunità ha bisogno di un negozio di alimentari”.

Il sindaco Lori Lightfoot ha dichiarato in una dichiarazione che la sua amministrazione “lavorerà per trasformare questi luoghi in modo che possano continuare a servire la comunità e supportare le imprese nell’area”. Noi come città continueremo a lavorare sodo per chiudere i deserti alimentari che soddisfino i bisogni della comunità attorno al tavolo della comunità. ”

Coleman ha detto che esamineranno ciò che altri deserti alimentari hanno fatto per fornire ai residenti mantenendo un’area attraente per gli investimenti aziendali.

“Ci assicureremo di avere un negozio di alimentari non solo entro il 2027, ma entro il 2097, in modo che i miei nipoti possano fare acquisti a Englwood”.

Nonostante il fallimento, Walker ha insistito sul fatto che l’impresa fosse un successo.

“L’intero progetto ispira speranza, lo ha fatto”, ha detto. “… Finalmente portiamo la densità di cui l’operatore ha bisogno per avere successo alla fine. Ci è voluto molto tempo per ottenere la densità, ma ora questo [mayoral] “L’amministrazione comprende questa urgenza; sta investendo in modo da poter ottenere le pance, le gambe, le persone lì, per aiutare a supportare, per far sì che i rivenditori abbiano successo”.

Gli acquirenti si sono messi in fila da Whole Foods quando è stato aperto a Englewood Square nel settembre 2016.

Gli acquirenti si sono messi in fila da Whole Foods quando è stato aperto a Englewood Square nel settembre 2016.

La seconda fase sta arrivando

Il colpo di grazia a Whole Foods sarà mitigato da un altro progetto noto come Englewood Connect, essenzialmente la seconda fase di Englewood Square. Fa parte dell’iniziativa Invest South / West di Lightfoot, che anche Walker ha elogiato.

I documenti urbanistici descrivono il progetto da 10,3 milioni di dollari come un “centro eco-alimentare” che “creerà applicazioni culinarie che daranno potere ai dipendenti e nutriranno la gente del posto”.

Lo scopo è quello di utilizzare la vecchia caserma dei pompieri 6204 S. Green St.

“Il progetto utilizzerà in modo adattativo la storica stazione dei vigili del fuoco di Green Street come cucina commerciale, creerà un incubatore di imprese per le start-up, creerà un “salone” comunitario per eventi locali e riutilizzerà i lotti liberi che forniscono l’anno. “Operazioni agricole rotonde”, secondo la descrizione pubblicata sul sito web di Pianificazione e Sviluppo.

“La piazza servirà da punto centrale. Le prossime fasi includeranno un’area di mercato flessibile և centro eventi. ”

Il sostegno municipale per il progetto sotto forma di sovvenzione TIF և terra dovrebbe essere presentato alla Commissione per lo sviluppo comunitario il 10 maggio.

Il destino dei lavoratori

Sebbene Whole Foods non abbia fornito aggiornamenti su quanti dipendenti potrebbero essere feriti a Englewood o Lincoln Park, un portavoce dell’azienda ha affermato che “tutti i membri del team idonei troveranno posizioni altrove”.

I dipendenti del negozio si sono rifiutati di commentare, dicendo di essere rimasti sorpresi anche da quell’annuncio. almeno un nuovo lavoro è stato lanciato venerdì presso il negozio Englewood.

“Amazon ora deve adottare misure concrete per proteggere quei dipendenti mentre si affacciano a nuove opportunità”, ha affermato Lightfoot. “Essendo stato in quei due negozi molte volte nel corso degli anni, ho visto in prima persona come quei lavoratori hanno dato il loro cuore e la loro anima per far sì che i negozi abbiano successo”.

Il promesso Coleman. “Vi garantisco che questo negozio di alimentari non rimarrà chiuso per molto tempo, avremo più posti di lavoro nelle nostre comunità nel 16° distretto. … Englewood è una comunità che continuerà a crescere. ”

Gli acquirenti sono andati al Whole Foods Market di Englewood venerdì, lo stesso giorno in cui l'azienda ha annunciato che avrebbe chiuso.

Gli acquirenti sono andati al Whole Foods Market di Englewood venerdì, lo stesso giorno in cui l’azienda ha annunciato che avrebbe chiuso.

Leave a Comment

Your email address will not be published.