Doc Rivers ha scelto un inferno su cui morire

L’allenatore dei Philadelphia 76ers Doc Rivers ha deciso di includere il centro veterano DeAndre Jordan nella formazione titolare per la prima partita del secondo turno della sua squadra contro il leader del “Miami Heat”. Dato che Joel Embid viene tenuto fino alla terza partita, Rivers è in condizioni piuttosto cattive. Determinato a mantenere un centro tradizionale nella sua formazione titolare ma nei suoi cinque titolari, Rivers ha a sua disposizione il vecchio Jordan e il giovane Paul Reed. , due ragazzi grandi che possono fare zero basket anche la metà dell’uomo che sostituiscono. Giocare con uno di questi ragazzi nella formazione di partenza dei Miami Heat sarebbe una grande sfida.

Rivers è andato con il 33enne Jordan, che ha giocato solo 16 partite nella stagione regolare con i 76ers dopo averlo ingaggiato il 3 marzo dopo essersi sbarazzato dei Los Angeles Lakers, per i quali ha succhiato il sedere di un Mondo. Rivers ha detto che lui, i suoi allenatori e i nostri “ragazzi” sentivano che il “grande giro” era l’opzione migliore per un attacco di Filadelfia. Reed և Jordan è entrambi infallibili, ma Rivers ha pensato che sarebbe stato un duro colpo se Reed, che ha segnato una media di sette falli in 36 minuti nella stagione regolare, avesse fallito. Questa è una preoccupazione fondata, poiché Reed ha commesso cinque falli in 13 minuti lunedì sera. Se Embiid non è disponibile, և Reed non può rimanere in pista, allora l’elezione diventa una vera stupidità, un vero digiuno. I prossimi giocatori più importanti della lista dopo Jordan sono George Niang, che ha le dimensioni di Jimmy Butler, o Paul Millsap, che ha anche le dimensioni di Jimmy Butler, che ha giocato ancora meno partite con il 76 (nove). che è anche più grande di Jordan, che è probabilmente il miglior giocatore di nome Udonis Haslem in qualsiasi roster NBA.

Questo non è inteso come una difesa della decisione di Rivers di avviare Jordan, ma semplicemente per sottolineare che i Sixers sono in grossi guai senza Embiid. Jordan ovviamente non può fermarsi, anche per brevissimo tempo, perché non può più sopravvivere sul pavimento della NBA in ruoli di nessuna dimensione. Secondo Cleaning The Glass, che tiene traccia delle prestazioni del tempo spazzatura, Jordan è stato negativo per la maggior parte degli ultimi cinque anni della sua carriera. Era già in declino, molto tempo prima di lasciare i Clippers nel 2018. Era solo occasionalmente utile ai Mavericks: Knicks, il suo lavoro con i Nets è stato in gran parte un favore sviluppato dagli atleti di Brooklyn. È stato catastroficamente cattivo a Los Angeles, se c’era qualcosa di peggio durante la stagione regolare limitata con i Sickers. La caduta da Embiid alla Giordania equivale più o meno a scendere dal tetto di casa mia dall’altra parte del pianeta, e poi attraverso, da qualche parte in Cina o in Australia, che, tra l’altro, fa più o meno parte del pianeta. dove Jordan poteva ancora permettersi di pagare per giocare a basket.

Questa non sarebbe una grande sorpresa per chi non si chiama Doc Rivers, ma la Giordania è stata terribile lunedì sera. Il fatto che sia un valido partner elettorale non può avvicinarsi ai problemi che sorgono con tutto ciò che non può fare. Non può sparare o sparare da un arco limitato da nessuna parte. Non può lanciare alcun passaggio tranne i passaggi più elementari, soprattutto con così poca esperienza di attacco non di Filadelfia. Non riesce a tenere la palla sul pavimento. Ci sono sempre stati questi difetti nel gioco di Jordan, anche quando era un giocatore tutto NBA, ma il vero problema in quest’ultima fase della sua carriera è che non può difendere da nessuna parte se non proprio davanti al canestro. . Gli Heat sono in costante movimento, e quasi tutti i loro ragazzi principali sono in grado di usare la mancata corrispondenza delle dimensioni di Jordan in un modo o nell’altro, sia che si tratti di sparare a un trio aperto, far saltare in aria un vicolo cieco o lanciarsi in una discussione frenetica. la protezione è bloccata nel frullatore. Non permetteranno a Jordan di accamparsi sul blocco inferiore per un momento, basta fermare i tiri attorno al bordo.

La prima parte del primo trimestre è stata un incubo. Nei quattro minuti di Jordan i Sixers erano in vantaggio di 12 punti, con un punteggio difensivo di 180. Rivers sconfisse presto Jordan, era saggio tenere la panchina per il resto della partita e Philadelphia si ritirò e vinse. un punto prima della pausa. All’inizio del secondo tempo, Jordan ha giocato la sua unica, anche parziale partita, ma presto gli Heat lo hanno riportato in campo e nel quarto quarto è stato ancora una volta un grande svantaggio, poiché gli Heat controllavano il gioco . gioco, e poi scomparve dall’orizzonte.

Pertanto, l’esperimento è fallito. Lezione appresa! È ovvio che ciò che farà un allenatore esperto come Doc Rivers è utilizzare le informazioni acquisite nella prima partita per apportare modifiche alla sua rotazione prima della seconda partita. Ovviamente, quando la tua squadra supera le prestazioni. più di 70 punti per 100 proprietà Quando un determinato ragazzo è sul pavimento, quello che fai è smettere di usarlo և ovviamente smetti di usarlo quando è probabile che incontri i migliori giocatori dell’opposizione. Giusto?

Il dottore dice “uomo”, i giocatori nello spogliatoio di Philadelphia credono in Jordan, և, quindi, lui è fedele a Jordan che corre nella formazione titolare della seconda partita, “lo vuoi o no”. Terry Doc dovrebbe pensare a riformulare la questione. Invece di chiedere ai suoi giocatori se supportano il loro compagno di squadra, dovrebbe chiedere loro come si sentono nell’apertura da 10 punti della seconda partita. Sembra sicuro scommettere che otterrà una risposta completamente diversa.

Leave a Comment

Your email address will not be published.