Commento. Perché dividere FIFA con EA Sports può essere un errore costoso?

È stato menzionato nel 2021, ora è fatto nel 2022. EA Sports և La FIFA è stata chiusa deliberatamente.

Esternamente, il divorzio è amichevole. Ci sarà “una partita insieme (FIFA 23)”, poi entrambe le squadre andranno per la propria strada. EA Sports manterrà il gioco, FIFA – il nome. Ma cosa accadrà dopo?

EA Sports è stata la prima ad annunciare il lancio del marchio EA Sports FC, con il quale verranno rilasciati i suoi giochi futuri. Ha anche risposto rapidamente alla domanda che è sorta immediatamente nella mente di ogni giocatore interessato. Potrà ancora usare i nomi di club e giocatori reali?

Un comunicato stampa scritto dal CEO Andrew Wilson menziona molti dei numerosi “partner” di EA Sports nel suo primo, secondo e quinto paragrafo, prima di citare i partner elencati di seguito mentre giuravano fedeltà al marchio.

Uno dopo l’altro, la Premier League, la Liga spagnola, la Bundesliga tedesca, la UEFA europea e la federazione sudamericana CONMEBOL hanno giurato fedeltà all’EA Sports FC. Il messaggio è stato ricevuto և compreso.

Due ore dopo, la FIFA ha risposto in modo abbastanza convincente.

L’organo di governo della Coppa del Mondo ha annunciato di aver “diversificato” i suoi diritti di gioco con nuovi giochi “non di simulazione” previsti per il terzo trimestre delle finali della Coppa del Mondo di quest’anno, con i quali “comunica con editori, studi e investitori”. Sullo sviluppo di un nuovo importante titolo di simulazione calcistica per il 2024″.

“Posso assicurarvi”, ha detto il presidente della FIFA Gianni Infantino, “che l’unico gioco autentico e reale chiamato FIFA sarebbe il migliore disponibile per i giocatori, gli appassionati di calcio”. Il nome della FIFA è l’unico nome originale del mondo. “FIFA 23, FIFA 24, FIFA 25, FIFA 26, ecc. – la costante è il nome FIFA, durerà per sempre, rimarrà il MIGLIORE”.

È raro trovare così poche parole per aprirsi così tanto.

Cominciamo con i “giochi non di simulazione”. E si prega di notare che questi sono “giochi”, plurale.

La FIFA ha annunciato che sta “lanciando un portafoglio di nuovi giochi tra il 2022 e il 2023”.

La frase “nessuna simulazione” suggerisce che questi non saranno giochi “Diventa un giocatore di football”, né saranno giochi “Diventa un manager di calcio”. Ma cos’altro puoi fare sotto lo stendardo FIFA?

Stiamo parlando di un gioco di costruzioni in stile Minecraft terribilmente povero in cui devi costruire quanti più stadi possibile nel deserto mentre muoiono il minor numero possibile di lavoratori migranti? Questo è più un gioco manageriale, in cui l’obiettivo è rovinare il grande torneo presentando il secondo turno di tre gironi su quattro, che fu un disastro nella finale del 1982 in Spagna. Stiamo aspettando con il fiato sospeso.

La convinzione di Infantino che il possesso diretto della parola “FIFA” sia la chiave del successo in un campo di gioco sempre più complesso è sorprendente.

Questo o è un bombardamento vuoto per placare le parti interessate, o lui ci crede sinceramente, il che è terrificante a diversi livelli. Se fosse il presidente della Ferrari, և l’intero equipaggio se ne andò, և tutte le fabbriche andarono a fuoco, և tutti i progetti andarono perduti, crederebbe anche lui che la Ferrari durerà per sempre և rimarrebbe il migliore?

È improbabile che Infantino sappia che esiste un precedente per una tale scissione.

Probabilmente qualcuno avrebbe dovuto dirgli come l’editore Eidos si sia separato da Sports Interactive, la società che ha creato la serie manageriale del campionato 2003. Eidos ha mantenuto il nome, Sports Interactive ha mantenuto il database և motore di gioco, i componenti principali del gioco.

Non è stata una spaccatura amichevole, il malcontento è ancora bollente.

Questo è stato un periodo prima di Facebook և Twitter, la divisione è passata inosservata a molti giocatori.

Entrambe le parti hanno rilasciato i propri giochi, և Eidos ha avuto l’evidente vantaggio del riconoscimento del marchio. Ma il loro Championship Manager 5 era così pieno di errori che era quasi impossibile giocare durante il rilascio. Sports Interactive Football Manager 2005 è stato significativamente superiore.

Anche senza i social media, i giocatori non hanno impiegato molto a capire quale gioco valesse i loro soldi.

Lo ha chiesto il Football Manager anni Crescita organica e stabile, ma ora sono l’unica superpotenza del genere, mentre Championship Manager ha interrotto del tutto la produzione.

L’unico vantaggio di Eidos in quella battaglia, il fatto che molti clienti non sapessero affatto che questo non è il gioco che amavano, è ora rifiutato dalla FIFA a causa dell’enorme peso della copertura online nelle ultime 48 ore.

E così, arriviamo alla parte in cui parliamo della via di mezzo. “Rilascio del nuovo importante titolo di simulazione calcistica del 2024”.

Sia chiaro che la concorrenza è buona. La raffinata serie TV popolare di EA Sports può sicuramente farlo. La sua incessante attenzione agli acquisti interni ha sollevato preoccupazioni, con alcuni giocatori che ritengono che non offra sempre miglioramenti significativi da un’opzione all’altra.

Ma la concorrenza in questo mercato è difficile.

La società di intrattenimento giapponese Konami ha rivelato che la prossima generazione di Pro-Evolution Soccer (PES), molto apprezzata, è stata rilasciata lo scorso anno con il rilascio irrequieto del suo gioco “eFootball”.

Konami opera nel settore dei videogiochi dal 1978, la serie PES è stata lanciata nel 2001 e ha venduto oltre 100 milioni di unità in vari formati. Il suo eFootball è stato un tentativo ben congegnato di contrastare il dominio di EA Sports attraverso un gioco free-to-play. Konami aveva le risorse, l’esperienza, l’esperienza, eppure il suo nuovo gioco è stato testato al momento del lancio.

Cosa porta FIFA a una festa che Konami non ha fatto? A parte l’apparente potere magico del suo nome?

L’opzione migliore per FIFA sarebbe lavorare con un editore affermato, come 2K, che rilascia giochi NBA և PGA Tour ben accolti. Ma anche con quel calibro, l’azienda farà fatica a creare team di codificazione e garanzia della qualità dei dati (QA) in tempo per il rilascio del 2024.

Sebbene la storia dietro questo crollo debba ancora essere completamente scoperta, è opinione diffusa che sia guidata da una disputa sulla condivisione delle entrate. Si stima che EA guadagni un terzo delle sue entrate annuali di 5,6 miliardi di dollari solo da questo gioco e la FIFA apparentemente voleva una quota molto maggiore.

Quando EA ha accennato a una divisione stradale lo scorso ottobre, questo scrittore ha erroneamente previsto un compromesso finale sulla base del fatto che la FIFA avrebbe dovuto impazzire per chiudere quella che era essenzialmente una pipeline di denaro gratuito.

Ma è esattamente quello che ha fatto adesso.

L’unica leva per FIFA era la minaccia di creare il proprio gioco, և EA lo ha definito un bluff.

Dato il costo della creazione di un franchise di gioco nuovo di zecca, sia in termini di risorse che di tempo, questo può essere un errore costoso.

Per altre storie come questa, segui la nostra verticale di gioco su theathletic.com/gaming


Vuoi di più da Iain և e dal suo team? Perché non guardare il suo podcast, il Football Manager Show sponsorizzato da Livescore, gratuitamente su Apple, Spotify և su tutte le normali piattaforme di podcast, ovviamente senza pubblicità su The Athletic.

(Photo by Jakub Porzycki / NurPhoto via Getty Images)

Leave a Comment

Your email address will not be published.