Come può un divieto di aborto peggiorare la crisi della mortalità materna in America?

“Ero lì in piedi, a guardarla sanguinare, aspettando il permesso di fermarsi. È una sensazione disgustosa. È una sensazione triste. E tu sei seduto lì, letteralmente a guardare la sua pressione sanguigna scendere mentre aspetti il ​​permesso. Lo ha detto alla Galileus Web il Dipartimento di Ostetricia e Ginecologia dell’Università della Florida meridionale. “Allora è semplicemente venuto alla nostra attenzione [Roe] è davvero un fallimento che accadrà in tutto il paese in cui [terminating a pregnancy] Non sarà nemmeno possibile per molti paesi”.

Dr. Lewis այլ Altri esperti di salute temono che potenziali aborti possano esacerbare la crisi della mortalità materna negli Stati Uniti, poiché la probabilità di Ron contro Wade (una decisione storica che legalizza la procedura nel 1973) potrebbe essere annullata. . Gli esperti sanitari hanno detto alla CNN di essere preoccupati che ridurre l’accesso all’aborto chiudendo le cliniche, fissando limiti precoci di gravidanza o vietando del tutto la procedura potesse portare a più decessi legati alla gravidanza negli Stati Uniti.
I tassi di mortalità legati alla gravidanza negli Stati Uniti sono i più alti nel mondo sviluppato, in costante aumento nel tempo, con le donne single tre volte più probabilità di morire durante la gravidanza o il parto rispetto alle donne bianche. Il CDC ha recentemente riferito che i tassi di mortalità correlata alla gravidanza sono aumentati da 20,1 nel 2019 a 23,8 nel 2020, continuando la preoccupante tendenza al deterioramento dei risultati sulla salute materna per le persone negli Stati Uniti.
Se la Corte Suprema ribalta Ron v. Wade, come proposto nella bozza di parere, più della metà di tutti gli stati è pronta a vietare l’aborto attraverso divieti preesistenti o “leggi applicabili” che devono essere approvate se Roe viene abrogato. Di conseguenza, più di 10 milioni di persone in età fertile devono attraversare il confine di stato per entrare nello stato più vicino, dove è legale, secondo il Gutmacher Institute, un istituto di ricerca e politica orientata alla scelta.

«[People] “Può sembrare un modo non sicuro per interrompere una gravidanza; può avere conseguenze dannose”, ha affermato Whitney Rice, direttrice dell’Emory University Center for Reproductive Health Research. può avere un rischio per gli effetti sulla salute del bambino che includono basso peso alla nascita, parto prematuro o può essere a rischio di mortalità materna.

I tassi di mortalità materna sono già elevati negli stati che sono in via definitiva o suscettibile di vietare l’aborto, che è del 47% superiore alla media nazionale, secondo i dati 2018 del Center’s Prevention and Disease Survey, l’ultima analisi disponibile:
Nel complesso, gli stati con le leggi sull’aborto più restrittive avevano tassi di mortalità materna del 7% più alti rispetto agli stati con meno restrizioni, secondo l’American Journal of Public Health del 2021.
I paesi che hanno limitato l’aborto basato sull’aborto hanno visto un forte aumento della mortalità materna del 38%, secondo uno studio del 2020 sull’American Journal of Preventive Medicine. La riduzione del 20% delle Planned Parent Clinics nello stato dal 2007 al 2015 ha comportato un tasso medio di mortalità materna dell’8%.

I rischi di mortalità materna sono percepiti come diseguali

Secondo il CDC, i neri hanno tre volte più probabilità di morire per cause legate alla gravidanza rispetto ai bianchi non ispanici. Con il declino dell’accesso all’aborto e ad altre forme di salute riproduttiva, gli esperti temono che questi tassi possano aumentare con il panorama del capriolo.

Queste disuguaglianze sono radicate in decenni di carenze strutturali, come una discriminazione ben documentata nell’assistenza sanitaria, che porta a divari socioeconomici tra i livelli di istruzione.

«[Marginalized groups] “Ci sono davvero ostacoli in ogni senso della strada”, ha detto il dottor Lewis. “Hanno affrontato ostacoli in termini di ricevere cure mediche tempestive, ostacoli in termini di visitare un operatore sanitario e quindi ricevere cure adeguate. E questo anche se viene loro offerto un trattamento appropriato. ”

L’accesso all’assistenza alla maternità è più difficile da ottenere nei paesi che vietano l’aborto

L’accesso all’assistenza alla maternità è anche peggiore nei 26 stati in cui il Gutmacher Institute prevede che l’aborto sia vietato o improbabile. Più della metà di tutti gli stati in questi stati sono classificati come deserti a bassa disponibilità o maternità, secondo un’analisi della CNN di March of Dimes, rispetto al 39% degli stati dello stato che sono improbabili. vietare l’aborto se Roe si gira.

Circa 5,1 milioni di donne di età compresa tra i 15 ei 44 anni vivono in aree con scarso accesso alle cure materne o in aree di “cure nel deserto”, secondo un rapporto di marzo 2020 di Dimes, un’organizzazione no profit che sostiene migliori risultati per la salute materna. . Neonati. L’organizzazione definisce il deserto della maternità come qualsiasi area in cui non esiste un ospedale che offre cure ostetriche, nessun centro di maternità, nessuna ostetricia. In questi paesi, le persone che interrompono la gravidanza possono incontrare ostacoli significativi nel fornire cure di qualità sia per i genitori che per i bambini. Il reddito familiare medio annuo per queste contee nel 2020 è stato di $ 49.518, che è inferiore al reddito familiare medio di $ 67.521.

“Questi tipi di ambienti strutturali tendono ad andare di pari passo”, ha detto Rice. “I paesi con ambienti di aborto rigorosamente restrittivi hanno generalmente anche politiche inferiori che promuovono la salute e il benessere delle donne incinte, così come dei loro bambini e delle loro famiglie”.

Gli aborti legali sono a basso rischio և sicuri, ma l’inaccessibilità della procedura mette a rischio le donne

Le conseguenze negative per la salute derivanti dall’aborto legale sono rare. Secondo il CDC, il tasso di mortalità nazionale per il 2013-2018 è stato di 0,41 decessi ogni 100.000 aborti. Nel 2018, il CDC ha identificato solo due pazienti morti a causa di un aborto legale. I tassi di mortalità per aborti sono rimasti stabili negli ultimi decenni, anche se i tassi di mortalità materna sono aumentati.
Ma le persone che cercano di interrompere le loro gravidanze e non sono in grado di farlo hanno maggiori probabilità di subire effetti negativi sulla salute, secondo Turnaway Study, uno studio a lungo termine sulla salute umana dell’Università della California, con sede a San Francisco. erano in grado և non potevano ottenere l’aborto voluto. Lo studio ha rilevato che le donne che si sono rifiutate di abortire o di partorire hanno riportato malattie più pericolose per la vita come eclampsia ed emorragia postpartum, oltre a condizioni croniche come emicrania e artrite cronica, rispetto alle donne che hanno potuto abortire? . Due delle donne nello studio che hanno rifiutato di abortire sono morte per complicazioni legate alla gravidanza. Lauren Ralph, un epidemiologo che ha condotto lo studio presso l’Università della California, a San Francisco, ha descritto le morti come “che fanno riflettere”.

“Penso che possiamo dire con certezza che quelle morti avrebbero potuto essere evitate se queste persone avessero avuto le cure per l’aborto che stavano cercando”, ha aggiunto Ralph.

Se Roe fallisce, Ralph և altri esperti hanno avvertito che è probabile che la mortalità materna continui ad aumentare negli Stati Uniti se le donne incinte non sono in grado di ricevere le cure di cui hanno bisogno.

“È un campanello d’allarme che dobbiamo smettere di essere così compiaciuti da dover guardare a strategie più proattive”, afferma il dottor Lewis sul ruolo della comunità medica nel garantire un accesso sicuro all’aborto.

Leave a Comment

Your email address will not be published.