Come la guerra della Russia contro l’Ucraina minaccia l’approvvigionamento alimentare globale

LONDRA – L’invasione russa dell’Ucraina ha avuto un effetto catastrofico in tutto il mondo, aggravando la crisi alimentare mondiale. Dal 24 febbraio, la guerra ha sconvolto le catene di approvvigionamento globali, aumentando i prezzi del carburante e causando scarsità di grano e fertilizzanti. “Il 2022 sarà probabilmente l’anno peggiore in termini di crisi alimentare, fame globale e carestia”, ha affermato il dottor Rajiv Shah, presidente della Fondazione Rockefeller, ad aprile. “Più di ogni anno dalla seconda guerra mondiale.”

Un contadino ucraino con un giubbotto antiproiettile e un casco è in piedi accanto a un trattore nel campo.

Un contadino che indossa un casco e un casco in un campo a Zaporozhye, in Ucraina, il 26 aprile (Wesley Marcelino / Reuters)

Pre-combattimento

Prima del conflitto in Ucraina, i prezzi dell’energia e dei generi alimentari erano aumentati all’inizio del 2021. Ciò, spiega David Labord, ricercatore presso l’International Food Policy Research Institute, è dovuto a tre ragioni. domanda in aumento in luoghi come la Cina. che mette pressione sui mercati mondiali, bassa produzione agricola all’inizio del 2021 e interruzione delle catene di approvvigionamento a causa dell’epidemia.

“Cesto del pane mondiale”

Il trattore sparge il fertilizzante sul campo di grano.

Il 5 aprile un trattore sparge fertilizzante in un campo di grano vicino al villaggio di Yakovlivka, in Ucraina (Thomas Peter / Reuters)

Milioni di persone in tutto il mondo fanno affidamento su terreni agricoli nella regione del Golfo. Quasi il 30% del grano mondiale proviene dai fertili campi della Russia ucraina, mentre lì vengono prodotti 75 degli oli essenziali utilizzati in cucina. Insieme, l’Ucraina russa rappresenta il 20% delle esportazioni mondiali di fertilizzanti minerali e gas naturale, entrambi utilizzati nella produzione di semi di grano.

Le esportazioni di grano viaggiano in tutto il mondo verso il Medio Oriente, l’Africa e il sud-est asiatico. La sola Ucraina è il quinto esportatore di grano al mondo, inviando grano per un valore di 1,22 miliardi di dollari in Egitto, 544 milioni di dollari in Indonesia e 496 milioni di dollari in Pakistan nel 2020. Milioni di persone in Egitto fanno affidamento sul pane sovvenzionato dal governo. che è fatto con grano ucraino. Nel frattempo, il capo del dipartimento di ricerca del ministero del Commercio dell’Indonesia ha affermato che l’aumento del prezzo dei noodles (che contengono grano) danneggerà le persone con redditi più bassi.

L'egiziano accumula prodotti da forno nel mercato all'aperto.

Fornaio egiziano in un mercato al Cairo il 17 marzo. (Via Khaled Desuki / AFP Getty Images)

“Grandi shock”

Sebbene Russia e Ucraina rappresentino poco più del 2% del PIL mondiale, il conflitto tra i due paesi ha portato a “significativi shock economici e finanziari”, secondo un rapporto di marzo dell’OCSE (Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico). Una “completa cessazione” delle esportazioni di grano dalla Russia all’Ucraina “porterà a un grave deficit in molti mercati emergenti ed economie emergenti”, afferma il rapporto dell’OCSE.

Ad aprile è stato pubblicato un rapporto delle Nazioni Unite sull’impatto della guerra sui sistemi alimentari, energetici e finanziari. Il segretario generale delle Nazioni Unite Antonio Guterres ha affermato che la guerra “aggrava una crisi tridimensionale – alimentare, energetica e finanziaria – che colpisce le persone, i paesi e le economie più vulnerabili del mondo”.

Gli sfollati yemeniti forniscono aiuti alimentari e forniture.

Lo sfollato yemenita riceve aiuti alimentari e rifornimenti in un campo nella provincia occidentale di Hodeidah, devastata dalla guerra del 29 marzo. (Khaled Ziad / AFP Getty Images)

Le osservazioni del Segretario generale hanno fatto eco a MSNBC quando Shah ha affermato che la realtà della guerra significherebbe che parti del Corno d’Africa e parti dell’America Latina sarebbero meno produttive quando i prezzi dei generi alimentari fossero più alti. “Porterà a un’enorme carenza di cibo, soprattutto per le famiglie vulnerabili”, ha affermato.

“Tempesta perfetta”

Intervenendo al podcast GZero World, Ertarin Kazin, ex direttore esecutivo del Programma alimentare mondiale delle Nazioni Unite, ha affermato che è stata creata una “tempesta perfetta” per affrontare la recente crisi. Parlando soprattutto della mancanza di fertilizzanti nel mondo, ha detto. “La sfida dei fertilizzanti è iniziata prima dell’inizio di quest’anno, quando l’International Fertilizer Association ha proposto di ridurre la quantità di fertilizzante disponibile di circa il 30%. “Soprattutto nell’Africa subsahariana, 30 quel 30% potrebbe influenzare l’accesso al cibo per circa 100 milioni di persone”. “Con tutti questi fattori, con l’invasione russa, è una tempesta perfetta”.

Il contadino lavora nelle risaie.

Contadino in una risaia a Mvea, in Kenya, il 6 aprile (Thomas Mukoya / Reuters)

La coltivazione è un’attività stagionale, quindi se il raccolto viene perso, gli effetti si fanno sentire mesi dopo. Il conflitto non ha solo distrutto la terra dove vengono seminati grano e semi; l’Ucraina meridionale è composta principalmente da terreni agricoli, ma anche la maggior parte delle persone che lavoravano nelle fattorie, o fuggivano nei paesi vicini, o combattevano in guerra.

Inoltre, circa il 40% delle esportazioni mondiali di colture ricche di potassio utilizzate come fertilizzanti provengono solitamente dalla Russia e dalla Bielorussia. La Russia esporta anche circa il 48% del nitrato di ammonio del pianeta, o l’11% dell’urea mondiale. A causa dell’esistenza di sanzioni, come le merci, il prezzo dei fertilizzanti scarsi è ora aumentato, il che a sua volta ha aumentato il costo del cibo.

L'agricoltore scarica grandi sacchi di fertilizzante dal camion.

Un contadino scarica il fertilizzante ucraino da un camion per usarlo in un campo di grano vicino a Yakovlivka, in Ucraina, il 5 aprile. (Tommaso Pietro / Reuters)

Conseguenze terribili

Parlando a Yahoo News, Rose Caldwell, amministratore delegato della non profit Plan International UK, ha affermato che “una devastante perdita di vite umane è ora un rischio reale” a causa della guerra. “Almeno 45 milioni di bambini soffrono di malnutrizione, che è la malnutrizione più visibile e gravemente pericolosa per la vita”, ha affermato. “È quasi equivalente all’intera popolazione della Spagna”.

Mentre la guerra continua, significa che i campi non verranno preparati, i raccolti non verranno seminati, non ci saranno fertilizzanti. Caldwell ha spiegato che i prezzi dei fertilizzanti e dei generi alimentari influenzeranno i paesi dell’Africa occidentale. “Il conflitto ha portato a un forte aumento dei prezzi di cibo e fertilizzanti in tutto il mondo, con un impatto devastante su paesi come Burkina Faso, Mali e Niger, che stanno già combattendo la crisi della fame”, ha affermato.

Una donna e la figlia di 10 mesi sono sedute nella stanza d'ospedale.

Martin Roamba և sua figlia malnutrita di 10 mesi Lela all’ospedale di Ouagadougou in Burkina Faso il 15 aprile. (Sophie Garcia / AP)

“Inoltre, il Corno d’Africa sta vivendo una delle siccità più forti dell’ultimo decennio. “Significa che 5,5 milioni di bambini sono vicini alla malnutrizione acuta, di cui 1,6 milioni gravemente malnutriti in Etiopia, Kenya e Somalia”. “I prossimi mesi saranno cruciali per milioni di bambini in tutta la regione”.

Ad aprile, il Fondo monetario internazionale (FMI) ha avvertito che una potenziale carenza di cibo potrebbe portare a disordini sociali nei paesi più poveri del mondo. “L’aumento dei prezzi di cibo e carburante potrebbe anche aumentare in modo significativo le prospettive di disordini sociali nei paesi più poveri”, ha affermato Pierre-Olivier Gurinchas, direttore della ricerca del FMI. Più del 40% dell’apporto calorico in Botswana, Lesotho e Mauritius proviene da riso, mais e grano importati. L’insicurezza alimentare nei paesi africani ha già causato “rivolte per il cibo”. Durante l’ultima grande crisi alimentare del 2008, sono scoppiati disordini in Senegal, così come in alcune parti dei Caraibi e dell’Asia.

L'uomo protegge con il suo corpo la sacca di riso dopo che è scoppiata una rivolta durante la distribuzione del cibo.

Un uomo difende un sacco di riso dopo lo scoppio di una rivolta davanti al Palazzo Nazionale di Port-au-Prince, Haiti, nel 2010. (Ariana Cubillos / AP)

Le ultime previsioni del FMI hanno rivisto la crescita economica globale al 2022 և 2023, abbassando il rating UE di 1,1 punti percentuali a causa del conflitto in Ucraina. “La guerra sta esacerbando la serie di shock dell’offerta che hanno colpito l’economia mondiale negli ultimi anni”, ha detto Gurinchas. “Come le onde sismiche, gli effetti si diffonderanno in lungo e in largo attraverso i mercati delle materie prime, il commercio e i legami finanziari”.

Soluzioni:

Labord ha detto a Yahoo News che una delle soluzioni è “portare denaro al sistema”. ma sarebbe richiesto più credito. “Non possiamo guardare ai paesi che devono soldi solo per nutrirsi nel mezzo della crisi, di cui alcuni di loro non sono realmente responsabili”, ha affermato.

I volontari scaricano sacchi di farina di frumento che facevano parte dei soccorsi.

Il campo di volontariato IDP Zanzalima scarica i sacchi di farina di grano USAID il 17 dicembre 2021 a Bahir Dar, in Etiopia. (J. Contessa / Getty Images)

L’amministratore dell’USAID Samantha Power ha detto a ABC News che i prezzi dei generi alimentari sono aumentati del 34% rispetto all’anno precedente e che l’USAID aveva chiesto aiuto al Congresso domenica. “Abbiamo davvero bisogno di questo sostegno finanziario da parte del Congresso per essere in grado di soddisfare i nostri bisogni alimentari urgenti, quindi non vediamo l’impatto mortale della cascata di guerra russa sull’Africa e oltre”, ha affermato.

Kazin ha detto che “se non si fa nulla” a chi ha bisogno di cure di emergenza, “possiamo vedere tra i 200 ei 300 milioni di persone che muoiono di fame”.

_____

Cosa è successo la scorsa settimana in Ucraina? Dai un’occhiata a questa spiegazione di Yahoo Immersive per scoprirlo.

Dove sono le forze russe che attaccano l'Ucraina?  Dai un'occhiata a questa spiegazione di Yahoo Immersive per scoprirlo.

Leave a Comment

Your email address will not be published.