Cinque modi per monitorare l’escalation nucleare in Ucraina

Quando si carica un’azione articolo ciuccio

Qui lo ha notato il laborioso staff di Spoiler Alerts crescita delle conversazioni interessate Sulla possibilità che la Russia utilizzi armi nucleari tattiche in Ucraina come un modo per trasformare la sua fortuna sul campo di battaglia. Dato che l’uso di tali armi rimuoverà il tabù di 77 anni contro il loro utilizzo, anche un leggero aumento di questa possibilità richiede maggiore attenzione.

Il fatto è che non sono affatto sicuro che la reale probabilità sia aumentata. Per capire perché, diamo un’occhiata a cinque diversi tagli a questa domanda.

Questo è il primo և taglio più evidente I russi stanno certamente parlando di escalation nucleare. La Russia ha inviato un intervento diplomatico negli Stati Uniti il ​​mese scorso, sottolineando le “conseguenze imprevedibili” se gli Stati Uniti estendessero le forniture di armi all’Ucraina. Ciò non è riuscito a trattenere l’amministrazione Biden. La scorsa settimana, il ministro degli Esteri Sergei Lavrov ha avvertito che tutti hanno sottovalutato la possibilità di una guerra nucleare. “Il pericolo è serio, reale. E non dobbiamo sottovalutarlo”. Pochi giorni dopo, Putin ha avvertito qualsiasi paese che interferisse in Ucraina di risposte “fulminee”. E c’è stato un potenziale uso di armi nucleari in tutta la televisione russa.

Durante la guerra di Corea, la Cina avvertì gli Stati Uniti di non attraversare il 38° parallelo, poiché i nordcoreani stavano girando. Generale MacArthur և L’amministrazione Truman ha ignorato gli avvertimenti ed è stata colta con un piede piatto quando sono intervenuti i cinesi. Quindi, vale la pena pensare se i russi intendono quello che dicono.

Il secondo modo per vederlo è: L’uso di armi nucleari tattiche in Ucraina non ha alcun significato tattico:

Le armi nucleari tattiche rappresenteranno una minaccia per la popolazione russa se utilizzate vicino al confine ucraino e metteranno in pericolo i russi della Transnistria se utilizzate vicino al confine occidentale. Perché rischiare un’escalation nucleare, una mossa che non può essere invertita, per un’opzione militare che ha poco valore aggiunto tattico?

Il terzo punto è che la situazione tattica non ha senso. Putin crede che l’uso delle armi nucleari creerà un vantaggio strategico. Il più grande vantaggio della contrattazione di Putin durante il suo mandato è stata la diffusa percezione di avere un dominio crescente. La guerra in Ucraina, tuttavia, ha infranto queste aspettative. Il solito esercito russo potrebbe sembrare vuoto, mentre le sanzioni economiche guidate dagli Stati Uniti sembrano più forti. L’uso di armi nucleari tattiche sarà un modo per riaffermare il predominio dell’escalation.

Ci sono voci secondo cui Putin vede questo conflitto come una lotta esistenziale con l’Occidente. Se è così, Peggy Noonan potrebbe avere ragione quando scrive [Putin]La Russia non può perdere contro l’Occidente. L’Ucraina non è un Medio Oriente, uno spettacolo secondario. questo è l’evento principale. Lo leggo come qualcuno che farà di tutto per non perdere”. O come: Patrick Porter ha scritto nei tweet: L’uso di armi nucleari mirerà a “causare shock psicologici e paura di un’ulteriore escalation”.

La quarta sezione è Anche l’uso delle armi nucleari ha poco senso strategico – se la NATO non si intensifica. Anche Noonan ammette che Putin sa che i rischi di tale utilizzo saranno significativi. I paesi lasciati in disparte o che sostengono la Russia ci penseranno due volte se Putin fosse il primo a usare armi nucleari. L’incertezza della vendetta fermerà anche Putin. Anche la sua posizione interna potrebbe risentire della comparsa di crepe nell’élite russa.

Ciò sembra ovvio se osserviamo più da vicino i commenti della Russia sulle armi nucleari. Tutte le dichiarazioni russe, dal portavoce del Cremlino Dmitry Peskov a Lavrov a Putin, chiariscono che la minaccia di un’escalation deriva dalle azioni della NATO. Peskov ha sottolineato che prima della guerra non c’era un vero cambiamento nei criteri per l’uso delle armi nucleari. In una recente intervista, Lavrov ha detto qualcosa che tutti ricorderanno per ragioni diverse. E Putin ha affermato che qualsiasi risposta è condizionata dal fatto che “se qualcuno intende interferire in tutto ciò che sta accadendo dall’esterno, creare per noi minacce strategiche inaccettabili”.

Tutto questo sembra essere un codice per le forze NATO che non intervengono direttamente nel conflitto. E a quanto pare, quella era la linea rossa dell’amministrazione Biden. Nonostante la mancanza di diplomazia tra Nato e Russia, sembra esserci un tacito accordo. La Russia non attaccherà il territorio della NATO, չի La NATO non invierà forze in Ucraina. Come Lawrence Friedman notato«[Putin] Ha una linea rossa molto chiara: nessun intervento diretto della Nato, che viene rispettato”.

(C’è anche il pericolo che sia le normali forze russe che le forze nucleari russe siano meno efficaci nelle loro attività. In altre parole, se la Russia schiera armi nucleari, mancherà il suo obiettivo, ragazzo).

Il taglio finale è il più semplice. Putin ha altri modi per intensificare senza usare armi nucleari. Secondo Jack Watling della RUSI և Nick Reynolds. Le iniziative di sostegno alla storia della propaganda locale sembrano creare un ambiente in cui il 9 maggio può essere utilizzato come punto d’appoggio per mobilitare una forza molto più ampia. Sembra più probabile che invece di usarlo per dichiarare la vittoria, il governo russo utilizzerà invece il 9 maggio come il giorno in cui “operazione militare speciale” si trasformerà ufficialmente in “guerra”. Il ministro della Difesa della Gran Bretagna è d’accordo con questa valutazione.

Watling e Reynolds chiudono l’analisi con un avvertimento.

La decisione della Russia di raddoppiare è una grande scommessa. Se la Russia si mobiliterà per vincere alla fine la resistenza ucraina, la NATO dovrà affrontare uno stato aggressivo, isolato e militarizzato. Se la Russia perde, allora il presidente Putin ha iniziato a radicalizzare la popolazione, perseguendo una politica per la quale combatterà. La mancata sconfitta dello stato ucraino dopo aver paragonato lo stato ucraino al regime nazista potrebbe avere gravi conseguenze per Putin e il suo entourage. Considerare il conflitto esistenziale և la sconfitta deve assolutamente mettere in discussione l’importanza del leader dell’élite politica russa. Quindi i paesi della NATO devono pensare a come gestire i percorsi di escalation che seguiranno se la Russia non solo perde nel Donbas ma trova anche le sue truppe appena mobilitate e scarsamente addestrate con scorte limitate di munizioni che non possono vincere in estate.

La mia valutazione è che Putin, Lavrov, ecc. Non considerano l’uso di armi nucleari, se non in risposta al coinvolgimento diretto della NATO. È molto improbabile che accada. Ciò di cui la NATO deve iniziare a preoccuparsi è cosa accadrà se Putin si trasformerà in una mobilitazione generale in una settimana.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *