Christie’s vende il dinosauro che ha ispirato il predatore di Yura Park

Molti li riconoscono come agili dinosauri bipedi con artigli minacciosi e mani giunte, che cacciano i bambini attraverso la cucina del Parco Yura.

Nel film del 1993 erano chiamati velociraptor, ma quelle creature erano più simili a un’altra specie simile, Deinonychus antirrhopus, un nome che Michael Crichton, autore di The Jurassic Park, considerava una scelta meno drammatica.

Il film ha contribuito a trasformare i velociraptor (beh, tecnicamente Deinonychuses) in uno dei dinosauri più riconoscibili, il T. rex. E ora gli amanti dei dinosauri possono offrire il proprio.

La casa d’aste Christie’s ha annunciato venerdì che venderà lo scheletro di Deinonychus, chiamato Hector, che è stato scavato nel Montana alcuni anni fa. La società ha annunciato che questa sarà la prima vendita pubblica di un campione del genere. Il costo approssimativo è di $ 4-6 milioni, il che probabilmente ha spinto la maggior parte dei fan di Jurassic Park a lasciare cadere le pale.

“Questo è il dinosauro che tutti vogliono vedere”, ha detto James Hislop, capo della scienza e della storia naturale di Christie. “Memorabile come quel momento con lo scuotimento di un bicchiere d’acqua di T. Rex, abbiamo davvero paura del piccolo quando i predatori catturano questi bambini”.

I paleontologi hanno opinioni diverse sulla pratica della vendita all’asta di scheletri di dinosauri. Alcuni si oppongono fermamente a questa pratica, in quanto consente agli esemplari di cadere nelle mani di qualcuno che non è interessato all’accesso scientifico e pubblico, ma ha i soldi per andare avanti con il museo. (Hector è in mostra al Museo Danese di Storia Naturale da un anno e mezzo, a partire da giugno 2020).

“Sarebbe un grande peccato per la comunità scientifica se scomparisse nel seminterrato dell’oligarca”, ha affermato Steve Brusat, professore di paleontologia ed evoluzione all’Università di Edimburgo.

Nel 2020, lo scheletro del T. rex, soprannominato Stan, ha incassato un record di 31,8 milioni di dollari, quasi quadruplicando la sua stima massima di 8 milioni di dollari. L’acquirente, anonimo, è rimasto un mistero fino a quest’anno, quando il National Geographic ha riferito che i funzionari di Abu Dhabi avevano pianificato di includere Stan in un nuovo Museo di Storia Naturale.

La casa d’aste prende una pagina dal libro di Crighton, definendo questo lotto un “predatore” e chiamandolo Hector, entrambi più facili da pronunciare di Deinonicus. Circa 110 milioni di anni prima della prima età del gesso, l’esemplare è stato scavato dal paleontologo commerciale Jared Hudson su un appezzamento di terreno privato nel Montana Wolf Gorge circa nove anni fa e successivamente acquisito dal suo attuale proprietario, che è anonimo. secondo il catalogo di vendita. Le 126 ossa dello scheletro sono reali e il resto è ricostruito.

L’incontro di Hector, alto circa quattro piedi և 10 piedi di lunghezza, con la sua coda stretta, non è come incontrare Sue al Field Museum di 13 piedi di altezza a Chicago. Hislop lo paragona a un tentativo di incontrare un canguro allo zoo, non a un elefante.

Le ossa che non sono reali vengono fuse o stampate in 3D, rendendo la creatura un’opera d’arte anziché un semplice fossile. La maggior parte del cranio è ricostruita, cosa che, secondo Christie’s, è comune con questo tipo di dinosauro di taglia և. Anche gli scheletri di Sue և Stan non sono completi al 100%.

I fossili della specie furono scoperti dal paleontologo John H. Nel 1964 Ostrom gli diede il nome Deinonychus, che significa “terribile artiglio” dall’utensile affilato e ricurvo che il dinosauro credeva di utilizzare per tagliare la sua preda. La scoperta di Ostrom è stata fondamentale per il modo in cui gli scienziati oggi comprendono i dinosauri. alcuni erano meno rettili և più simili a uccelli. in rapido movimento և possibilmente caldo e piumato.

“Prima li consideravamo picchi, ora li conosciamo come uccelli carnivori molto attivi”, ha detto Peter Larson, un veterano paleontologo commerciale che ha addestrato Hudson per aiutare a trovare le ossa di Hector quando le ha scoperte. .

Larson è una figura centrale nelle controversie sui minerali, che ha guidato la squadra di scavo con Xu nel 1990, prima che l’FBI confiscasse altri esemplari a Xu, sostenendo che la squadra non aveva ricevuto il permesso federale di scavare. Seguirono anni di contenzioso, che alla fine portarono Xu all’asta, ma Larson fu accusato di cattiva condotta valutaria in relazione alla vendita di minerali stranieri e condannato a due anni di prigione. (Si è scusato.)

“Il Field Museum ha acquistato Sue per $ 8,36 milioni, che sono quasi $ 15 milioni per oggi”, ha detto Larson. più persone saranno interessate a scavare per nuovi progetti. Tuttavia, questo punto di vista è criticato da alcuni paleontologi perché temono che porti a un aumento degli scavi illegali e all’aumento dei prezzi in modo che le istituzioni governative non possano competere.

Quando il dinosauro sarà messo all’asta il 12 maggio, Hislop ha detto che spera che vada a qualcuno che vuole condividerlo con il pubblico, osservando che “quel ragazzino dentro di me vuole vederlo ancora e ancora”.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *