Buzz fuori stagione NBA. Tutti gli occhi sulle star dello Utah Jazz + conversazioni su Nix, Clippers, Pelicans | Rapporto Bleacher:

Melissa Majchrzak / NBAE Getty Images

La bassa stagione è iniziata per tutte le squadre tranne NBA, senza futuro: il franchise è oggetto di un dibattito molto più grande in campionato rispetto al futuro degli Utah Jazz. Ma nonostante le voci di potenziali cambiamenti all’ingrosso a Salt Lake City a seguito di un altro play-off prematuro, c’è motivo di credere che le partite principali dello Utah non andranno da nessuna parte presto.

Il discorso di Donovan Mitchell, tre volte difensore dell’anno, di Rudy Gobert, su una possibile divisione in tutto il campionato, sembra provenire da attori NBA al di fuori del franchise Jazz.

L’NBA All-Star Game 2023 si svolgerà a Salt Lake City, un dettaglio che molte fonti della Jazz League hanno dipinto come un possibile elemento dei piani futuri del franchise. Secondo i Cavaliers, Darius Garland e Jarrett Allen durante l’affare Cleveland del 2022, è molto probabile per il governatore del jazz Ryan Smith che lo Utah abbia molti giocatori in quel classico di metà stagione. È chiaro che Smith è pronto a fornire supporto finanziario al candidato, la dirigenza dello Utah non ha in programma di ricostruire il cavallo.

Le varie figure della lega del jazz puntano più direttamente alla CAA per i sussurri che sembrano progettati per spingere Mitchell fuori dallo Utah, specialmente a New York. La troupe jazz ha accolto i leader dei Knicks William Wesley, Alan Houston, l’attaccante all-star Julius Randley. seduto davanti al tribunale Secondo le fonti, secondo le fonti, durante la vittoria sui “Dallas Mavericks” nella prima partita dello Utah nel primo turno dei playoff.

Randle è originario di Dallas, ma il presidente di Wesley և Knicks Leon Rose è stato assunto dalla CAA, che rappresenta Mitchell, per testare il privilegio. E l’ufficio di New York finora non è riuscito a portare a termine il colpo di stato all-star che le organizzazioni si aspettano di portare a termine con ex agenti che sono diventati leader, come Bob Myers e Rob Pelinka. Il Miami Heat è citato come un altro privilegio che ripercorre da vicino lo stato di Mitchell nello Utah.

Tuttavia, Mitchell ha ancora tre anni rimasti sul suo redditizio contratto prima di poter rifiutare l’opzione giocatore da $ 37,1 milioni nel 2025-26. E il jazz ha compiuto innumerevoli sforzi per garantire la felicità di Mitchell a Salt Lake City, dallo scambio con l’amico d’infanzia di Mitchell, Eric Paschal, alle dimissioni di Mike Elliott, vicepresidente esecutivo dell’assistenza sanitaria, dopo che Mitchell è rimasto deluso quando ha lasciato lo staff medico dello Utah. Jazz per la prima partita del primo turno del 2021 contro i “Grizzlies”, che ha portato alla sconfitta.

La fedele fedeltà dello Utah a Mitchell portò naturalmente i leader rivali a ritrarre Gobert come il candidato commerciale più probabile se il jazz avesse esplorato la rottura del duo. Dallas, Atlanta և Toronto Le potenziali destinazioni di Gobert sono le più discusse nello staff della lega. Ma mentre le figure del jazz sono ben consapevoli della necessità del loro elenco di miglioramenti difensivi, passare attraverso Gobert è una contraddizione diretta con la correzione di tali carenze.

Lo staff della lega è molto più fiducioso sul fatto che Jazz voglia esplorare i pezzi extra commoventi, come Wings Bojan Bogdanovich e Royce O’Neill. Potrebbe presentare Mike Conley, una guardia all-star, in un entusiasmante mercato delle guardie che sembra evolversi quest’estate.

Il futuro della governance dello Utah

Melissa Majchrzak / NBAE Getty Images

Lunedì, quando i media della scorsa stagione erano disponibili, l’allenatore del Jazz Quinn Snyder si è rifiutato di commentare lo stato del suo contratto con l’organizzazione. Snyder ha parlato spesso con il direttore generale del CEO di Jazz Danny Age, Justin Zanick, di ulteriori deliberazioni sul roster jazz, che lo hanno fatto sembrare piuttosto impegnato nel tornare nello Utah.

“Incontrerò Danny և Justin. “Ho già fatto alcune di queste cose con il nostro staff, una specie di improvvisazione”, ha detto Snyder ai giornalisti. “Ma l’intero processo di pensiero è qualcosa che deve ancora accadere al livello in cui sarà.

La controversia sul futuro di Snyder nello Utah sembra derivare dal suo abbandono degli sforzi jazz per prolungare il suo contratto. Da lì, la notizia ha iniziato a circolare in tutto il campionato. L’NBA è tanto un gioco di troni quanto un’attività basata sul basket, l’opportunità di provare un contendente di lunga data ai playoff brilla sicuramente negli occhi erranti degli allenatori affamati della prima o della prossima possibilità.

Sebbene non sia chiaro cosa abbia esattamente motivato Snyder a seguire l’esempio, molte fonti che hanno familiarità con la situazione hanno detto a B / R che c’era qualche disaccordo tra Snyder e il front office dello Utah durante la bassa stagione 2021 prima dell’arrivo di Angie. Snyder ha ancora un anno di contratto, come l’opzione 2023-24 che avrebbe potuto scegliere o abbandonare prima di quella stagione. C’è tutto il tempo per valutare la propria posizione nel jazz, soprattutto mentre continuano le speculazioni sulla longevità della coppia Mitchell-Gobert.

La fine del suo solitario anno garantito, o forse anche della sua versione 2023-24, potrebbe coincidere perfettamente con il momento del ritiro definitivo di Greg Popovich dai San Antonio Spurs. Snyder era a capo di Austin Toros, allora membro della G-League di San Antonio dal 2007-10, ed era uno dei tanti nomi associati a Popovic come potenziale successore degli Spurs.

È un ruolo a cui sembrano aspirare tutti gli allenatori degli Spurs, dagli ex allenatori come Brett Brown, Jacques Vaughn e James Borego agli ex assistenti come Will Hardy. Qualsiasi figura che coincida con Popovich afferma che nessuno conosce i piani della leggenda per la prossima stagione, nemmeno Popovich. Come se sembrasse motivato a tornare allo stadio di San Antonio per almeno un’altra stagione, Popovic è noto per essere in viaggio ora, pensando al suo futuro da allenatore. Una fonte ha detto a B/R che Popovic ha in programma di visitare Belgrado a maggio per partecipare alle quattro finali di Eurolega.

Tuttavia, c’è poca aspettativa tra i politici vicini alla situazione che Snyder lascerà lo Utah prima della fine del suo contratto. E nonostante le speculazioni sui potenziali cambiamenti sotto Ainge, diverse fonti della lega hanno indicato che l’amministratore delegato di Jazz non ha piani immediati per interrompere il basket dello Utah.

Fonti dicono che Age ha lavorato con un piccolo gruppo mentre guidava i Boston Celtics, ma aveva poca voglia di fare gli affari quotidiani nello Utah. Prima della campagna 2021-22, Jazz ha assunto diverse nuove aziende per firmare accordi triennali con i compagni di squadra nel 2023-24.

Le uniche voci costanti di potenziali shock manageriali nello Utah suggeriscono che l’ex direttore generale di Jazz Dennis Lindsey, che si è dimesso lo scorso giugno, continua a essere propagandato come un forte contendente per guidare il basket della franchigia se si presenta l’opportunità. prossimo futuro. In quello scenario, la capolista si aspetta che Lindsay cerchi di portare con sé figure familiari del jazz.

Le opzioni PG dei Knicks si concentreranno?

Glenn James / NBAE Getty Images

La controversa apparizione dei leader dei Knicks a Dallas ha anche suscitato scalpore a causa dell’aspettativa che New York avrebbe inseguito in modo aggressivo Jalen Branson dei Mavericks come free agent illimitato. Una fonte che ha familiarità con il front office dei Knicks ha persino suggerito a B/R che gli sforzi di New York entro la scadenza commerciale di febbraio erano principalmente di lasciare una vasta area per offrire a Branson un accordo competitivo questo luglio.

Ma le voci sull’interesse dei Detroit Pistons per il finalista del nuovo arrivato di Branson, Cade Cunningham, mentre Brunson prosperava insieme all’attaccante di Dallas Luke Doncic, erano persistenti quanto il desiderio dei Knicks di parlare di Branson.

Gli Indiana Pacers, che la scorsa stagione hanno assunto l’ex capo dei Mavericks Rick Carlisle, sono una delle squadre note per essere interessate ai servizi di Branson. Tuttavia, lo staff di Dallas condivide la ripetuta fiducia che sarà in grado di mantenere Branson nel nord del Texas dopo questa forte bassa stagione.

Il centro commerciale Malcolm Brogdon del Point-Guard previsto da Pacers è un gioco di fauna selvatica in crescita quest’estate. I Minnesota Timberwolves dovrebbero anche misurare il valore commerciale di D’Angelo Russell.

Se i Knicks dovessero colpire l’atterraggio di Branson, Conley, un altro cliente della CAA, agirebbe come un valido Piano B. Alcuni newyorkesi preferiranno guardare all’interno per dare alla guardia del secondo anno Imanuel Quickley una seria possibilità di diventare la formazione titolare dopo il tentativo fallito di quest’anno di Kemba Walker. Ma i Knicks avrebbero potuto mandare Evan Fournier nello Utah direttamente davanti a Conley, amplificando il perimetro del jazz e facendo scivolare Mitchell in guardia.

Durante la carriera di Mitchell, lo staff del Jazz ha discusso quale posizione avrebbe ottimizzato al meglio i suoi registi all-star, proprio come una volta Houston pensava di spostare James Harden a palla piena.

Altre indicazioni del playmaker

Alex Goodlet / Getty Images:

Il roster dei Los Angeles Clippers dovrebbe essere il principale contendente per il campionato 2022-23.A Reggie Jackson manca il talento al di là. Conley compirà 35 anni ad ottobre. Una squadra in competizione come i Clippers sembrerebbe un approdo naturale per uno come Conley.

Un accordo pulito può essere difficile per Conley senza l’inclusione dello stipendio di Ivica Zubak nel centro principale. I Clippers hanno studiato in silenzio il valore di Luke Canard fino alla scadenza commerciale, ma nonostante il suo miglioramento, il prodotto di Duke non soddisferà l’evidente desiderio di rinfrescare il jazz in una posizione difensiva.

Una soluzione molto più semplice per i Clippers può essere trovata sull’altro lato di un possibile contratto di acquisto per John Wall a Houston. Mentre una fonte che ha familiarità con la situazione ha detto a B/R che la speculazione Wall-to-Miami è diventata obsoleta in seguito all’acquisizione di Kyle Lowry da parte di Heath, i Clippers potrebbero accogliere Wallis con un accordo scontato in attesa di una busta paga carica. a salire molto più in alto della soglia della tassa sul lusso la prossima stagione.

Fuori da New York P Fuori da Los Angeles Pelicans և I Wizards sono le uniche due squadre il cui staff della lega ha dichiarato di aver bisogno di chiari aggiornamenti nei rispettivi campi. Dopo una breve corsa per i Wizards con Spencer Dinvidi, hanno un buco aperto accanto a Bradley Bill se riescono a mantenere con successo l’All-Star Guard quest’estate.

A New Orleans non mancano i giocatori con la palla che possono iniziare a insultare Brendon Ingram di CJ McCollum, oltre al previsto ritorno del sensazionale attaccante Zion Williamson. Tuttavia, quando Donte Graham ha abbandonato la rotazione post-stagionale dei Pelicans, i funzionari della lega hanno identificato il 27enne come un potenziale candidato commerciale fuori stagione.

New Orleans non è motivata a rompere con Graham come lo era con Eric Bledsoe la scorsa estate, hanno detto le fonti. La riduzione di Graham nei minuti dei playoff avrebbe potuto essere più un infortunio della decisione dell’allenatore Willie Green.

Ma il front office dei Pelicans ha effettuato scambi significativi nella maggior parte delle finestre dei recenti grandi affari, dalla scadenza commerciale all’agenzia senza progetti. Si concentreranno sulla ricerca di aggiornamenti alla loro rotazione, affermano le fonti, con il chiaro obiettivo di creare un look a sorpresa post-stagione in questa stagione.

Jake Fisher segue l’NBA per Bleacher Report dal 2019 և Creato per perdere. come l’era dei carri armati NBA ha cambiato per sempre il campionato.

Leave a Comment

Your email address will not be published.