Biden avverte del nuovo incubo dell’Ucraina quando Vladimir Putin raggiunge l’apice della disperazione

È il 70° giorno della guerra di Putin in Ucraina, ma almeno in Russia la guerra non è ancora ufficiale. La leadership russa ha continuato a descrivere l’invasione come una “operazione militare speciale”.

Ma questo potrebbe cambiare nel Giorno della Vittoria, il giorno in cui la Russia celebra la vittoria dell’Unione Sovietica nella seconda guerra mondiale. Il presidente russo Vladimir Putin dichiarerà guerra all’Ucraina nel Giorno della Vittoria, il 9 maggio, secondo i funzionari dell’Ucraina occidentale.

Putin annuncerà la piena mobilitazione della guerra il 9 maggio, questa settimana ha previsto il capo dell’intelligence militare ucraina Kirillo Budanov. Funzionari statunitensi avvertono anche che la Russia potrebbe dichiarare guerra il 9 maggio, riferisce la CNN.

Alcuni alti funzionari statunitensi temono che Putin intensificherà i suoi attacchi all’Ucraina nei prossimi giorni. Gli alti funzionari dell’amministrazione Biden sono sempre più preoccupati per il fatto che Putin desideri disperatamente dichiarare una vittoria in Ucraina mentre si avvicina il Giorno della Vittoria.

“Ha bisogno di una vittoria per sopravvivere”, ha detto al Daily Beast un alto funzionario dell’amministrazione. “Ripetizione [the Soviet loss in] “L’Afghanistan è letteralmente una minaccia esistenziale per un regime costruito sull’idea che un leader forte può far rivivere la gloria dell’Impero russo”.

Il presidente russo Vladimir Putin parla in un concerto dedicato all’anniversario dell’annessione della Crimea il 18 marzo 2022 a Mosca.

Getty

Il funzionario, che ha parlato a condizione dell’anonimato per essere onesto, ha affermato che la pressione per “vincere, per ottenere qualsiasi tipo di vittoria” potrebbe causare un’escalation senza precedenti.

Il portavoce di Putin, Dmitry Peskov, ha negato che la Russia dichiarerà una mobilitazione o dichiarerà ufficialmente guerra all’Ucraina nel Giorno della Vittoria.

Alcune delle “celebrazioni” della giornata potrebbero presentare l’apparente successo dell’invasione dell’Ucraina come un modo per rafforzare il sostegno in patria, o semplicemente per mostrare alcune presunte vittorie per giustificare l’invasione, o per raccogliere sostegno per un’ulteriore escalation.

Il lusso e la circostanza potrebbero includere un piano distorto per presentare 500 prigionieri di guerra ucraini durante una parata per mostrare il potere militare della Russia sull’Ucraina, secondo un rapporto del progetto russo per i diritti umani Gulagu.net. Secondo quanto riferito, Putin sta anche considerando di perseguire falsamente gli ucraini, che la Russia sostiene sostengono i nazisti, imitando i processi di Norimberga, che hanno cercato di ritenere responsabile la leadership nazista in Germania.

Gli avvertimenti sui piani della Russia arrivano in un momento in cui le forze russe stanno subendo enormi perdite. La Russia ha perso 24.500 soldati a partire da mercoledì, secondo lo stato maggiore delle forze armate ucraine. E l’esercito russo stava lottando per tenere il passo con la sua task force, lavorando per reclutare più persone senza molto successo.

Dichiarare guerra in modo più formale consentirà alla Russia di utilizzare le forze di riserva per espandere le sue operazioni militari in Ucraina per ottenere una vittoria più decisiva.

Il giorno simbolico della vittoria arriva in un momento in cui Putin ha bisogno di tutto l’aiuto che può ottenere dopo settimane di interruzioni di corrente. Dopo che le sue truppe non riuscirono a catturare Ki և per raggiungere alcuni dei suoi obiettivi più ambiziosi in Ucraina, le forze russe furono costrette a ritirarsi և ricostituire le loro riserve per andare con l’Ucraina orientale, una sorta di Piano B per la Russia. E mentre i combattimenti continuano nell’Ucraina orientale, i ritardi nei piani per spostarsi verso est hanno consentito all’Ucraina di sviluppare i propri armamenti nel tentativo di contrastare più efficacemente gli attacchi russi, che potrebbero mettere la Russia in svantaggio per qualche tempo, ha affermato il portavoce militare russo Rob Lee. L’analista ha detto a The Daily Beast.

«Se inizi a mandare coscritti in guerra, iniziano a uccidere in gran numero, diventa un rischio politico davvero grande.»

“Non credo che il tempo sia dalla parte della Russia, poiché l’Ucraina sta ottenendo armi più moderne [such as] “Obici”, ha detto a The Daily Beast Lee, un membro anziano del Foreign Policy Research Institute. “Penso che l’Ucraina sarà in una posizione più forte tra poche settimane rispetto ad oggi”.

La natura simbolica del Giorno della Vittoria potrebbe servire come piattaforma ideale per Putin per incoraggiare i russi a invadere l’Ucraina con una maggiore propaganda e per mobilitare il sostegno per una maggiore mobilitazione. Ma vendere la mobilitazione interna può essere difficile, dato che la Russia presume che l’operazione “speciale” stia andando bene.

“Sono abbastanza interessato”, ha detto Budanov. “Come lo spiegheranno alla loro stessa gente?” “Perché la Russia, come si suol dire, ha bisogno di mobilitarsi con il primo o il secondo esercito del mondo, quando, secondo i loro rapporti ufficiali, tutto sta andando secondo i piani e l’Ucraina, come macchina militare, niente?”

La data, ovviamente, non può avere alcuna relazione con la dichiarazione di guerra di Putin. Il futuro della guerra di Putin in Ucraina dipenderà da ciò che accadrà nell’Ucraina Archeliana, non dai tempi, ha detto al Daily Michael Coffman, direttore del programma di ricerca della CNA Russia presso la Virginia National Security Research Organization. Bestia.

“Direzione politica [will] “Valutare la situazione in Donbas հավանական la probabilità di raggiungere i propri obiettivi con questa campagna”, ha detto Koffman. “Al momento non è chiaro se l’attacco russo sia molto lento, poiché stanno affrontando una resistenza molto maggiore del previsto, perché le loro forze ora sono molto più deboli, o lo stanno effettivamente perseguendo in modo più metodico e cauto?” . »

E le forze russe non sono così calde nell’Ucraina orientale, ha detto lunedì un alto funzionario della difesa degli Stati Uniti in un briefing.

“Non hanno ancora affrontato la questione della loro logistica, francamente, c’è il rischio di antipatia per le vittime, che continuiamo a vedere dai russi ora, non solo nell’aria ma anche a terra”, ha affermato un alto livello della difesa statunitense ufficiale. . I russi sono “molto, molto attenti, molto calmi”.

La revoca di tutte le sanzioni per l’Ucraina, in ogni caso, potrebbe essere un suicidio politico per Putin, ha avvertito Lee. Dopo la mobilitazione per la guerra, le aspettative di successo dell’Ucraina potrebbero essere più alte. successi che l’esercito russo non ha dimostrato di poter ottenere. E se un gran numero di coscritti muore, il tumulto sulle decisioni di Putin potrebbe aumentare.

“Nel caso dei volontari, è uno scenario leggermente diverso, quando possono dirlo i russi. “Beh, hai scelto di unirti, hai scelto di servire”, ha detto Lee a The Daily Beast. Se ti mobiliti, significa che devi ottenere di più, perché poi la posta in gioco sale. E se inizi a mandare coscritti in guerra, iniziano a uccidere in gran numero, diventa un rischio politico davvero grande”.

Funzionari statunitensi hanno avvertito che il Victory Day non potrebbe essere l’ultima partita di Putin e non era chiaro quando Putin avrebbe potuto fare il suo prossimo grande passo in Ucraina. Ad esempio, a metà maggio, Putin probabilmente tenterà di annettere alcune parti dell’Ucraina orientale, come predetto questa settimana da Kherson, l’ambasciatore degli Stati Uniti presso l’Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa Michael Carpenter.

“L’intelligence sui piani è ‘molto credibile'”, ha detto Carpenter.

“Riteniamo che la Russia cercherà di unire la Repubblica popolare di Donetsk e la Repubblica popolare di Luhansk con la Russia”, ha detto lunedì Carpenter ai giornalisti. “Non posso parlare se la Russia sarà in grado di portare a termine la sua pianificazione, ma questa è la pianificazione che vediamo”.

Tuttavia, Budanov, il capo dell’intelligence della difesa ucraina, ha avvertito che l’esercito russo si aspettava una vittoria il 9 maggio nel Donbass, nell’Ucraina orientale.

Leave a Comment

Your email address will not be published.