BA.2.12.1 pronto a diventare dominante negli Stati Uniti, sollevando preoccupazioni sui futuri vaccini

Ingrandire / Un professionista medico organizza campioni di acido nucleico il 3 maggio 2022 a Pechino, in Cina, in un sito di test dell’acido nucleico temporaneo.

Lo scambio Omicron BA.2.12.1 è destinato a diventare dominante negli Stati Uniti, che attualmente rappresentano circa il 36,5% di tutti i casi di SARS-CoV-2 negli Stati Uniti, secondo i Centers for Disease Control and Prevention pubblicati martedì.

L’aumento del sub-scambio è l’ultima rapida sequenza di scambi di ommicroni, che vanno dallo scambio iniziale di ohmicroni a gennaio all’attuale collisione dovuta allo scambio BA.2, che ha guadagnato una posizione dominante a marzo. Come prima, il motivo dell’assimilazione virale è che gli scambiatori di omcron continuano a sviluppare benefici. BA.2.12.1 ha un vantaggio di trasferimento su BA.2, che aveva un vantaggio di trasferimento su BA.1, che aveva un vantaggio significativo su Delta.

L’imminente regno di BA.2.12.1 solleva preoccupazioni riguardo a questa singola ondata di infezione և solleva la questione di quanto possano essere efficaci in futuro i vaccini specifici per omicron contro le infezioni sintomatiche.

La buona notizia finora è che i vaccini attuali proteggono ancora fortemente contro il COVID-19 grave; BA.2.12.1 non sembra causare malattie più gravi di BA.1 o BA.2 o del CDC այլ altri tipi di salute. Gli esperti lo stanno seguendo attivamente. Tuttavia, la mutazione sembra essere in grado di evitare le difese immunitarie, in particolare le precedenti infezioni da BA.1.

Evitare

Nei dati preliminari pubblicati lunedì online, i ricercatori di Pechino hanno scoperto che BA.2.12.1 ha mostrato “evitare il vaccino” nelle persone che erano state vaccinate contro un’infezione “BA.1”. Durante lo studio, i partecipanti sono stati vaccinati con il vaccino CoronaVac di Sinovac, un vaccino a virus intero inattivato che era circa il 50% più efficace nei primi studi osservazionali in Brasile. (I vaccini a base di MRNA hanno mostrato un’efficacia di circa il 95% negli studi clinici preliminari.)

I ricercatori hanno studiato gli anticorpi neutralizzanti di 50 persone che hanno ricevuto tre dosi di CoronaVac per riprendersi dall’infezione da BA.1. Confrontando i livelli di anticorpi neutralizzanti con una serie di varianti di coronavirus, i ricercatori hanno scoperto che i livelli di anticorpi neutralizzanti contro BA.2 erano circa 1,86 volte inferiori a quelli per BA.1. Tuttavia, le cose sono peggiorate quando i ricercatori sono passati a sottospecie più recenti. Il livello di anticorpi neutralizzanti era 3,73 volte inferiore per BA.2.12.1 rispetto a BA.1 × otto volte inferiore a BA.4 և BA.5.

L’ultima rivelazione fa eco ai dati preliminari del Sudafrica diffusi da Ars lunedì. Lì, i ricercatori hanno scoperto che le persone non vaccinate che si sono riprese da BA.1 avevano livelli di anticorpi neutralizzanti 7,6 volte և 7,5 volte inferiori a BA.4 և rispetto a BA.5 Con livelli di 1. Indipendentemente dal fatto che il vaccino Pfizer / BioNTech o il vaccino J&J abbiano ridotto il gap di neutralizzazione degli anticorpi, i ricercatori hanno comunque riscontrato una perdita di protezione a livelli di anticorpi neutralizzanti di 3,6 volte և 2,6 volte inferiori rispetto a BA.4 և BA.5, rispettivamente.: Con BA.1.

Nel loro insieme, i dati suggeriscono una maggiore probabilità di recidiva del nuovo sottotipo Omicron, soprattutto nelle persone che non sono state vaccinate o non sono state vaccinate. Ciò potrebbe portare a più ondate di infezioni negli Stati Uniti e in tutto il mondo e gli esperti non si aspettano un’altra forte ondata come BA.1 a gennaio.

Quanto a

Desta inoltre preoccupazione per la progettazione di vaccini di seconda generazione, alcuni dei quali potrebbero avere come obiettivo il BA.1, almeno in parte. Il mese scorso, ad esempio, Moderna ha annunciato di ritenere che un vaccino a doppio filamento, mirato a due versioni del virus in un’unica iniezione, sarebbe stata una strategia vincente per una protezione più ampia e a lungo termine.

“Il nostro ultimo candidato amplificatore bivalente, mRNA-1273.214, che combina il nostro amplificatore Moderna COVID-19 attualmente autorizzato con il nostro [BA.1] “Lo speciale candidato booster di Micron rimane il nostro miglior candidato per l’amplificatore dell’emisfero settentrionale nell’autunno del 2022”, ha affermato il CEO di Moderna Stefan Bansel in una dichiarazione all’epoca.

Tuttavia, nuovi dati suggeriscono che i vaccini a base di BA.1 possono offrire una protezione debole contro BA.2, BA.4, BA.5 և e qualsiasi altra sottospecie di omicron.

“A differenza di quando è apparso per la prima volta l’omicron, ora i sottotipi di omicron hanno iniziato a prendere di mira l’immunità umorale. [antibodies and other adaptive responses] “Incluso dall’omicron, inclusa l’immunità umorale causata dall’infezione da omicron post-vaccinazione”, hanno scritto gli autori di un nuovo studio da Pechino. “Questa è una sfida importante per stabilire la protezione” suggerisce che il vaccino a base di omicron BA.1 potrebbe non essere un antigene ideale per indurre una protezione ad ampio spettro contro le sottospecie di omicron emergenti.

Leave a Comment

Your email address will not be published.