Andrew Wiggins, Warriors supera il primo test di Luka Doncic con la vittoria in gara 1

SAN FRANCISCO. La strategia di Andrew Wiggins di rallentare la superstar dei Dallas Mavericks Luka Doncic per la prima partita delle finali della Western Conference mercoledì sera al Chase Center sembra chiara. Come molti altri programmi sportivi, che si tratti di giocatori, allenatori o sede centrale, è sempre più facile a dirsi che a farsi.

“Fallo lavorare, questa era la chiave”, ha detto Wiggins dopo la vittoria di 25 punti dei Warriors. “Novantanove piedi, fallo lavorare, prendilo, rendigli le cose difficili.”

Wiggins մնացած il resto della difesa dei Warriors ha regalato a Donչiիչ և i suoi compagni di squadra una notte da dimenticare. In quattro partite contro il Golden State nella stagione regolare, tre vittorie per Dallas, Doncic ha segnato una media di 31,5 punti, colpendo il 47,6% dal campo e 3 punti, il 38,2%. Ha saltato le prime tre partite dei playoff per uno stiramento alla caviglia, ma non ha mancato il ritorno; è entrato nelle finali di conference con una media di 31,5 punti, 47,4% dal campo e 34,7% dal fondo.

Gli ultimi numeri di Doncic non sono finiti vicino al loro precedente dominio nella quinta partita ai Warriors in questa stagione.

Ha superato i Mavs con 20 punti, il suo totale più basso nei playoff, dopo aver segnato 15 punti nella vittoria per 2-0 sui Minnesota Timberwolves due mesi fa. Doncic ha realizzato sei dei suoi 18 tiri e tre dei suoi 10 tentativi da 3 punti. Il 23enne ha fatto più turni (sette) di quanti ne ha segnati sul campo, նվազ il suo gioco minimo era meno 30 più-meno il secondo peggior nella sua stagione All-Star.

Dopo l’intervallo, i Warriors sono passati in vantaggio di nove punti. Wiggins, Draymond Green e il resto dei difensori del Golden State hanno rafforzato la presa su Doncic all’inizio del terzo quarto. Nei 16 minuti del secondo tempo ha segnato due punti, realizzato un tiro e realizzato sei turni.

Wiggins non ha represso le sue parole prima dell’inizio dei playoff. Sapeva che qui eri ricordato, soprattutto con una squadra come i Warriors, che è piena della Hall of Fame del passato, con diversi trofei in passato. I Wiggins sono rimasti in pista con le loro risposte fino alle finali della Western Conference, ma senza dubbio sapeva che avrebbe affrontato la sua prova più grande.

Invece di lasciare che le risposte gli arrivassero, li ha attaccati proprio nel momento in cui hanno toccato la pagina. Wiggins era pronto a portare Doncic per l’intera lunghezza del pavimento. Quando gli è stato chiesto se fosse stanco, Wiggins ha sorriso e lo ha deriso. Non c’è tempo per stancarsi quando il tuo unico obiettivo è la vittoria.

“Non sono davvero stanco”, ha detto Wiggins. “Sono chiuso, sono motivato, և quando lo vedi funzionare, o sento che ci aiuta a giocare meglio, mi spinge solo a farlo di più. Non sono stanco o altro.

“Sai, è adrenalina, mi sento solo bene.”

Wiggins, ovviamente, non era il solo a fare una dichiarazione ad alta voce ai Warriors. Hanno gettato il lavello della cucina sui Mav e si sono rifiutati di farli stare comodi. Donchich può vedere un uomo-uomo all’interno una volta, e la volta successiva una scatola և 1. I Warriors gli hanno dato l’aspetto di diverse cinture da abbattere e tutti hanno avuto diversi livelli di successo.

I Warriors hanno salvato Doncic del 16,7% dei colpi controversi, non permettendogli mai di sembrare pulito.

Questo era l’obiettivo del primo gioco, rimarrà lo stesso finché la serie continuerà.

“Sì, hanno fatto un ottimo lavoro, Wiggins lo ha portato in tutto il campo”, ha detto l’allenatore dei Mavericks Jason Kidd. “Erano scatola-e-uno, sono andati alla cintura. Ma hanno fatto un buon lavoro. Accreditali. Wiggins ha fatto davvero un ottimo lavoro. Ci siamo resi conto che entrando nella serie, l’avremmo vista.

“Torneremo, guarderemo il video, vedremo cosa possiamo fare meglio”.

L’allenatore dei Warriors Steve Kerr ha usato la parola “cane” per riferirsi a ciò che Wiggins stava cercando a Donchich. La sua valutazione della difesa di Wiggins è stata “fantastica”. Clay Thompson ritiene che Wiggins possa far parte dei Warriors e Wiggins ha affermato che dopo essersi trasferito al Golden State nel febbraio 2020, il suo tempo gli ha permesso di “vedere l’altro lato del gioco”.

Non deve essere l’opzione n. 1 con alcuni giocatori sulle spalle, sperando che la sua squadra possa vincere. Circondato dal talento dei Warriors, Wiggins si è permesso di mostrare davvero la forza, la lunghezza e l’atletismo che lo hanno reso il giocatore numero 1 nel Draft NBA otto anni fa.

CONTATTO Luke apprezza la spalla, non gli dispiace la prima cicatrice del gioco “duro”.

Quando i Warriors dovettero segnare nel primo tempo, Wiggins segnò 15 punti e finì 19°. Quando avevano bisogno di una sosta difensiva di un parassita, si è chinato ացրեց rendendo la vita difficile a una delle grandi giovani stelle del gioco. I Wiggins erano un più-28 sopra la partita e ora sono un punto più-99 nelle nove vittorie dei playoff dei Warriors.

Per la maggior parte della sua carriera, l’ultima cosa che Wiggins ha da offrire è essere un giocatore vincente. Prosegue dimostrando che questo processo di pensiero è sbagliato, հիմնական essere una componente chiave per portare un doppio di Warriors è una delle sue massime priorità.

“Al momento è tutto molto dettagliato”, ha detto Wiggins. “Tutto è possibile, faccio del mio meglio per aiutare a vincere, non importa quale sia il compito o la sfida, farò del mio meglio”.

Schiaffo quella stella d’oro in frigo. Questa performance è stata più di una coppa di partecipazione, è stata una registrazione del vincitore in cui ci si aspettava di più. Non basterà uno contro Doncic ավ Mavs.

The Wiggins և Warriors conoscono questa realtà և è pronto per ‘questa maratona che si svolgerà davanti ai tifosi di casa venerdì sera և.

Scarica և Segui il podcast di Dubs Talk

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *