Alcuni economisti dicono che una recessione è inevitabile. Hai bisogno di rimborsare ora il tuo mutuo? Considera prima questi fattori.

La crisi economica è probabilmente sulle carte da gioco. E questo può mettere in difficoltà alcuni proprietari di case.

I timori di una recessione sono esplosi la scorsa settimana quando i dati hanno mostrato che l’economia statunitense si è ridotta all’1,4% su base annua nel primo trimestre. Roger Ferguson, ex governatore della Federal Reserve, ha affermato che la flessione è stata “quasi inevitabile” a causa della crescente debolezza dell’economia globale.

«“Il debito di cui i consulenti finanziari sono più preoccupati è il debito ad alto interesse, come le carte di credito, non i prestiti a basso interesse, come i mutui”.»

“La probabilità di una recessione nel 2023 è certamente molto, molto alta, a causa delle sfide legate al controllo di questa rapida inflazione e alla disponibilità di così pochi strumenti per controllare il lato dell’offerta dell’economia”, ha detto lunedì alla CNBC. .

La buona notizia per i consumatori, al contrario della breve flessione dall’inizio del COVID-19, è che probabilmente hanno tempo per prepararsi. L’ultimo rapporto degli analisti di Goldman Sachs GS.
+ 3,00%
ipotizzato che la probabilità di calo quest’anno sia solo del 15% e che il calo sia più probabile nel 2023.

La maggior parte degli esperti finanziari ti consiglia di mantenere le tue finanze dalla parte giusta prima dell’imminente recessione. E per molte famiglie questo significa ridurre il debito. Ma il debito che preoccupa maggiormente i consulenti finanziari è il debito ad alto interesse, come le carte di credito, e non i prestiti a basso interesse, come i mutui.

Vederlo! Come preparare le tue finanze per un’altra recessione. “Pensiamo che un atterraggio difficile sarà inevitabile alla fine”.

In che modo i ribassi influiscono sui prezzi delle case?

Quando gli Stati Uniti sono entrati in una breve flessione sulla scia della crisi del COVID, il mercato immobiliare si è bloccato. Ma i prezzi delle case non sono scesi. In effetti, hanno continuato a crescere, և i tassi di crescita dei prezzi delle case alla fine hanno accelerato fino ai tassi più veloci registrati durante l’epidemia.

Questa catena di eventi è una deviazione. Fino al 2020, “Dalla recessione del 1980, i prezzi reali delle case sono scesi in media del 5% all’anno, con cali annuali, tranne una recessione”, ha affermato Alexander Herman, analista di ricerca senior presso il Joint Center for Housing Research. L’Università di Harvard ha scritto nel rapporto: L’eccezione in quel periodo è stata l’autunno del 2001 a causa della bolla delle dot-com.

«“La produzione di alloggi di solito stava diminuendo prima che iniziassero le precedenti flessioni”, ha affermato. In effetti, l’alloggio è spesso visto come un indicatore anticipatore dell’attività economica. ”»


– Alexander Herman, Senior Research Analyst, Harvard University Joint Center for Housing Studies

Le recessioni sono state associate alla vendita di nuove case e al calo dell’edilizia abitativa. Tuttavia, la flessione non ha causato questi rallentamenti nel mercato immobiliare.

“La produzione di alloggi di solito stava diminuendo prima dell’inizio delle precedenti recessioni”, ha scritto Herman. “In effetti, l’edilizia abitativa è spesso vista come un indicatore principale dell’attività economica”.

Ora ci sono segnali che le vendite di case stanno rallentando poiché i potenziali acquirenti di case lottano con il rapido aumento dei tassi ipotecari, spingendo molti sull’orlo del mercato immobiliare.

E nella misura in cui le recessioni portano a un aumento della disoccupazione e a perdite finanziarie, possono portare a inadempienze sui mutui e pignoramenti. Questo, ovviamente, è stato il caso della Grande Depressione, che è stata collegata alla crisi dei sequestri a livello nazionale.

Ma c’è ancora un enorme aumento di convulsioni legate al COVID. È un riflesso della rapida risposta del governo federale per impedire alle famiglie di perdere la casa all’inizio della crisi. Divieto di pignoramenti ության L’esistenza di una tolleranza per le rate dei mutui ha contribuito a prevenire la crescita dei debiti ipotecari anche quando il tasso di disoccupazione è salito a un livello record.

I vantaggi di estinguere anticipatamente il mutuo

Il mutuo ha un ovvio vantaggio prima di essere rimborsato. questo significa che in futuro non dovrai preoccuparti dei pagamenti mensili.

“È l’unica cosa garantita nel mondo finanziario”, ha affermato Leon Labrek, vicepresidente esecutivo e responsabile della strategia di pianificazione presso Sequoia Financial Group, una società di consulenza finanziaria nazionale.

La mancanza di una grossa rata mensile può ridurre l’onere principale, utile se qualcuno perde il lavoro o subisce un’altra perdita di reddito. Questo è il motivo per cui molti proprietari di case tendono a rimborsare il mutuo prima di andare in pensione, considerando che molte persone paragonano il pensionamento a un declino personale dovuto a un trasferimento di reddito fisso, che potrebbe essere inferiore a quello che qualcun altro guadagna mentre lavora ancora.

Determinare quanto possa essere prezioso il rimborso di un mutuo in termini di riduzione dello stress, tuttavia, è una sfida. “Questo beneficio psicologico è difficile, se non impossibile, da calcolare”, ha affermato Nikol Gopoyan Wirik, fondatore di Prosperity Wealth Strategies, fondatore di una società di pianificazione finanziaria a Birmingham.

«Un altro aspetto negativo, che potrebbe essere vicino all’angolo, è che i proprietari di case devono prestare attenzione a quanta proprietà hanno costruito nelle loro case.»

L’ipoteca, o almeno la creazione di più proprietà immobiliari, ha altri vantaggi nel contesto di una recessione. Durante la crisi finanziaria del 2008, molte famiglie si sono trovate sotto ipoteca quando i prezzi delle case sono crollati. Di conseguenza, queste famiglie avevano meno opzioni in caso di problemi finanziari che rendevano loro difficile rimborsare i prestiti mensili.

Quando un mutuatario ipotecario è un prestito subacqueo, deve più del valore della proprietà. Di conseguenza, vendere la casa non ripaga il debito, quindi dovranno pagare un extra al prestatore per rimborsare il prestito. Pertanto, quando le famiglie hanno perso il lavoro o il reddito durante la Grande Depressione, non potevano semplicemente fare affidamento sulle loro case per realizzare un profitto per migliorare la loro situazione finanziaria. Aiuta a spiegare perché così tanti proprietari sono stati confiscati e persino abbandonati.

Un altro aspetto negativo, che potrebbe essere vicino all’angolo, è che i proprietari di case devono prestare attenzione a quanta proprietà hanno costruito nelle loro case. Questa equità può essere una salvaguardia contro il calo dei prezzi delle case, dando loro il potenziale per sopravvivere per rimanere a galla e mantenere possibili vie di fuga.

Svantaggi di maggiori pagamenti di credito

Il pagamento del mutuo, tuttavia, non è una decisione finanziaria seria, poiché ci sono molti veri compromessi per andare in quella direzione.

“Sono favorevole al rimborso anticipato del debito. Si pensa che l’individuo abbia realizzato risparmi significativi “, ha affermato John Cooper, un consulente di private equity presso Greenwood Capital, una società di consulenza per gli investimenti con sede nella Carolina del Sud.

L’accumulo di risparmi di emergenza può essere molto importante per il progresso di una potenziale recessione per proteggersi dagli scenari peggiori. Oltre a ciò, tuttavia, è anche possibile accumulare risparmi a lungo termine su cose come la pensione o pagare le tasse universitarie di tuo figlio.

Quando si valuta se versare o meno un acconto su un mutuo, la famiglia dovrebbe confrontare il tasso del mutuo con il reddito che potrebbe aspettarsi di ricevere dall’investimento. “Se è possibile mettere i soldi in un conto di risparmio o in uno strumento come un certificato di deposito che paga un tasso di interesse più alto del tasso del mutuo, allora non è” saggio “tornare a quel piano”, ha detto David Biz. Pianificatore finanziario certificato con sede in Texas.

Quando si parla di azioni և obbligazioni, il calcolo è un po’ più difficile, in quanto il rendimento può essere variabile. “La mia regola di base è che il rendimento atteso per i prossimi 10 anni dovrebbe essere almeno il 2% superiore al loro tasso ipotecario, con un rischio aggiuntivo di un margine del 2% di rendimento garantito”, ha affermato Bizet.

La terza opzione“Ristrutturare” il tuo mutuo.

Un’alternativa al rimborso diretto del mutuo è “ristrutturare” il prestito, ha affermato Rob Greenman, amministratore delegato e partner di crescita di Vista Capital Partners a Portland, Oregon.

Quando si rimborsa un prestito, si effettua un grande pagamento una tantum. La durata del prestito originale viene mantenuta, ma in cambio il prestatore regolerà il pagamento mensile. Ciò può ridurre l’importo che una famiglia deve pagare per il prestito ogni mese, ma lascia più contanti a portata di mano di quanto avrebbero se avessero appena rimborsato completamente il mutuo.

Parola di avvertimento. Secondo Greenman, i prestatori di solito pagano se consentono il rimborso del prestito, che di solito costa centinaia di dollari.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *