Aggiornamenti in tempo reale |: Finlandia և La Svezia non ha deciso di aderire alla NATO

BERLINO – I leader di Finlandia e Svezia hanno affermato che i loro governi non hanno ancora deciso di aderire alla Nato, ma hanno sottolineato una stretta cooperazione in materia di sicurezza con altri paesi europei di fronte all’aggressione russa contro l’Ucraina.

Parlando dopo un incontro con il cancelliere tedesco Olaf Scholz a Berlino martedì, il primo ministro finlandese Sanna Marin ha affermato che “l’attacco della Russia all’Ucraina ha completamente cambiato il nostro ambiente di sicurezza” e che “non si può tornare indietro”.

“Dobbiamo decidere se fare domanda per l’adesione alla NATO o continuare sul nostro attuale percorso”, ha affermato. “Questo è il dibattito che stiamo avendo ora nel nostro parlamento nazionale”.

La sua controparte svedese Magdalena Anderson ha affermato che il parlamento nordico sta conducendo un controllo di sicurezza, che sarà presentato il 13 maggio.

“L’analisi include una futura partnership di difesa per la Svezia, inclusa una discussione sulla NATO. Tutte le opzioni sono sul tavolo”, ha affermato.

“Sebbene i nostri rispettivi accordi di sicurezza siano, ovviamente, determinati a livello nazionale, lavoriamo a stretto contatto con la Finlandia”, ha aggiunto Anderson.

Il capo della NATO Jens Stoltenberg ha affermato che entrambi i paesi sarebbero i benvenuti se decidessero di entrare a far parte dell’organizzazione militare di 30 nazioni, che potrebbe diventare un membro molto presto.

Una riunione dei ministri degli esteri della NATO è prevista per il 14-15 maggio a Berlino.

___

PRINCIPALI SVILUPPI NELLA GUERRA RUSSO-UCRAINA.

– Un funzionario statunitense afferma che la Russia intende annettere parti dell’Ucraina orientale

– Per motivi di sicurezza, i civili sono stati salvati dal capo dell’acciaieria Mariupol

– Spingere per armare l’Ucraina rafforzando le forniture di armi statunitensi

– La UEFA rimuove più squadre di calcio russe dalle sue competizioni

Segui tutte le storie di AP sulla guerra della Russia contro l’Ucraina su https://apnews.com/hub/russia-ukraine

___

ALTRI SVILUPPI.

LJUBLJANA, Slovenia – Un gruppo di 20 bambini di un orfanotrofio della città ucraina di Lugansk sono arrivati ​​in Slovenia, dove rimarranno fino alla fine della guerra.

I funzionari hanno detto mercoledì che i bambini erano per lo più bambini piccoli che avevano viaggiato con il personale dell’orfanotrofio, medici, infermieri e le loro famiglie.

Il gruppo starà vicino alla città occidentale di Postoina e riceverà lo status di protezione temporanea in un piccolo paese dell’UE.

“L’arrivo è stato piuttosto emozionante”, ha detto Sandy Kurk, comandante della protezione civile locale. Kurk dice che non ci sono stati problemi con il percorso, che il viaggio è durato 24 ore.

___

BRATISLAVA, Slovacchia – Il ministro dell’Energia slovacco afferma che il Paese non è pronto ad aderire all’embargo dell’Unione Europea sulle importazioni di petrolio russo come parte di un nuovo pacchetto di sanzioni contro la Russia per l’invasione dell’Ucraina.

La Slovacchia dipende quasi interamente dal petrolio russo proveniente dall’oleodotto Druzhba di epoca sovietica. Martedì il ministro dell’Economia Richard Sulik ha detto ai giornalisti che l’unica società di raffinazione della Slovacchia, Slovnaft, non può passare direttamente dal greggio russo ad altri oli. Ha detto che ci sarebbero voluti diversi anni per cambiare la tecnologia.

“Insisteremo sicuramente che sia escluso”, ha detto Sulik.

Martedì i leader dell’UE hanno discusso nuove proposte di sanzioni che potrebbero includere un embargo graduale sul petrolio. È probabile che i 27 Stati membri inizino a discutere i piani mercoledì, ma potrebbero essere necessari alcuni giorni prima che le misure entrino in vigore.

___

STRASBURGO, Francia – Il primo ministro italiano Mario Draghi ha invitato l’Europa a muoversi più rapidamente verso una maggiore integrazione della difesa dopo l’invasione russa dell’Ucraina.

Draghi ha detto martedì ai legislatori dell’UE a Strasburgo che la spesa europea per la difesa è “un’allocazione profondamente inefficiente di risorse che bloccherebbe la costruzione di una vera difesa europea”. Ha chiesto una conferenza per migliorare il coordinamento della spesa per la difesa.

Draghi ha elogiato l’ambizioso piano d’azione del Consiglio d’Europa per rafforzare la politica di sicurezza և difesa dell’UE entro il 2030, ma ha affermato che “è necessario muovere rapidamente da questi primi passi per creare un sistema di difesa efficace”.

___

GINEVRA – L’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) in Ucraina afferma che le persone evacuate dall’assediata acciaieria Azovstal di Mariupol sono “in viaggio” verso aree controllate dal governo lontane dalle zone di combattimento più intense dove combattono le forze ucraino-russe.

B.

“Tutto si sta muovendo”, ha detto martedì. “Sappiamo che stanno arrivando”.

Nietzsche ha detto che l’UNHCR non ha detto quali bisogni sanitari avrebbero dovuto affrontare gli sfollati, ma gli ospedali vicini e le squadre di traumatologia erano a disposizione per aiutare gli sfollati.

Il coordinatore umanitario delle Nazioni Unite, il Comitato internazionale della Croce Rossa, ha guidato l’evacuazione con il consenso di Ucraina e Russia nei giorni scorsi.

Nietzsche ha detto che circa 100 persone hanno lasciato Mariupol nelle proprie auto negli ultimi giorni.

___

LVIV, Ucraina – L’esercito britannico afferma di ritenere che l’esercito russo sia ora “significativamente più debole” dopo aver subito vittime nella guerra contro l’Ucraina.

Martedì il ministero della Difesa britannico ha commentato la guerra nella sua dichiarazione quotidiana su Twitter.

“Le forze armate russe sono ora significativamente più deboli, sia materialmente che concettualmente, a causa dell’invasione dell’Ucraina. Il recupero da questo sarà esacerbato dalle sanzioni. “Ciò avrà un effetto duraturo sulla capacità della Russia di schierare forze militari convenzionali”.

Il ministero ha aggiunto che, sebbene il bilancio della difesa della Russia sia raddoppiato dal 2005 al 2018, il suo programma di modernizzazione “non ha permesso alla Russia di dominare l’Ucraina”.

“Sia la pianificazione strategica che i fallimenti operativi gli hanno impedito di trasformare l’energia digitale in un vantaggio decisivo”, ha affermato il ministero.

___

LVIV, Ucraina – Le immagini satellitari analizzate dall’Associated Press mostrano circa 50 elicotteri militari russi in una base vicino al confine ucraino.

Un’immagine scattata lunedì da Planet Labs PBC mostra gli elicotteri a Stary Oskol, in Russia, a circa 175 chilometri (110 miglia) a nord-est della città ucraina di Kharkov.

Gli elicotteri sono invece posizionati sull’asfalto dell’aeroporto civile, sulla pista, sull’erba. L’equipaggiamento militare si trova nelle vicinanze per supportare l’aereo.

La Russia sta usando i suoi elicotteri militari offensivi nella guerra contro l’Ucraina, volando bassi al suolo nel tentativo di evitare i missili antiaerei.

Allo stesso tempo, un’altra immagine satellitare mostrava il ponte, che era stato ripetutamente preso di mira da Mosca vicino alla città portuale di Odessa, ancora in piedi intorno a mezzogiorno di lunedì. Questo ponte strategico collega Odessa con aree più ampie e sarà fondamentale per proteggere l’area.

Nella regione separatista di Harjan Moldova, dove hanno sede le truppe russe, si sono verificate nei giorni scorsi una serie di misteriose esplosioni, che destano preoccupazione per l’escalation del conflitto.

___

ROMA – Papa Francesco ha detto a un quotidiano italiano di essersi offerto di recarsi a Mosca per incontrare il presidente russo circa tre settimane dopo l’invasione, ma non ha ricevuto risposta.

Martedì Francisco ha citato il Corriere della Sera affermando che la sua offerta di visitare il presidente russo Vladimir Putin a Mosca è stata fatta dal cardinale vaticano Pietro Parolin, 20 giorni dopo l’invasione russa dell’Ucraina.

Egli ha detto. “Certo, sarà necessario che il leader del Cremlino fornisca opportunità. “Ma non abbiamo ancora avuto una risposta; stiamo ancora andando avanti, anche se temo che Putin non possa, non vuole avere questo incontro in questo momento”.

Francesco ha detto di aver parlato per 40 minuti in una videointervista con il patriarca Kirill della Chiesa ortodossa russa, e durante il primo tempo ha “letto tutte le giustificazioni per la guerra”. L’ho ascoltato e gliel’ho detto. Non ci capisco niente da questo. Fratello, noi non siamo il clero dello Stato, non possiamo parlare la lingua della politica, ma Gesù. “Per questo, dobbiamo trovare il modo di fare la pace, di smettere di sparare”.

___

KIEV, Ucraina – Il ministro degli Esteri danese Jeppe Kofod afferma che la sua visita nella capitale ucraina ha mostrato “pieno sostegno danese” per trasferimenti di armi, sanzioni contro la Russia e aiuti umanitari.

Kofod ha riaperto l’ambasciata danese durante l’incontro di Ki con il suo omologo ucraino Dmitry Kuleba e il presidente ucraino Vladimir Zelensky lunedì. I suoi incontri arrivano quando i vicini della Danimarca, Svezia e Finlandia, discutono dell’adesione alla NATO. La Danimarca è un membro fondatore.

Mosca ha avvertito che una tale mossa avrebbe conseguenze di vasta portata. Tuttavia, venerdì, l’aereo militare russo ha violato lo spazio aereo di Svezia e Danimarca.

“Devo dire alla Russia che ogni Paese ha il diritto sovrano alla sicurezza. La Danimarca non minaccia nessuno. “Svezia e Finlandia non stanno minacciando nessuno”, ha detto Kofod all’Associated Press. “Non è assolutamente giustificato, se la Russia o qualcuno tenta di violare il nostro spazio aereo (…) o di effettuare altri attacchi ibridi contro di noi, non è affatto giustificato. E, naturalmente, saremo protetti da questo”.

In precedenza, Kofod ha visitato i sobborghi di Irpin Ki per assistere alla devastazione e alla devastazione.

___

OTTAWA – Il candidato dell’Ucraina ad ambasciatore in Canada afferma che la Russia dovrebbe essere ritenuta responsabile dei crimini sessuali commessi dalle sue truppe, anche contro i bambini.

Yulia Kovaliv ha detto lunedì a una commissione della Camera dei Comuni in Canada che la Russia sta usando la violenza sessuale come arma di guerra e che lo stupro e l’aggressione sessuale dovrebbero essere indagati come crimini di guerra.

Ha detto che la Russia aveva rapito bambini ucraini, li aveva portati nei territori occupati dalla Russia e ora in Russia. L’Ucraina sta lavorando con i partner per trovare e riportare indietro i bambini.

“Pochi giorni fa, i russi hanno ucciso una giovane madre, hanno attaccato il suo bambino vivo con del nastro adesivo e hanno messo una mina tra di loro”, ha detto l’ambasciatore. Ha detto che la mina era esplosa.

“L’intera società russa, non solo i ‘procuratori’ del presidente Vladimir Putin, deve assumersi la responsabilità della guerra in Ucraina, poiché oltre il 70% dei russi sostiene l’invasione”, ha affermato Kovaliv.

Leave a Comment

Your email address will not be published.