76ers contro Punteggio Heit, partite preliminari. Jimmy Butler porta Miami a una vittoria per 3-2 su Philly.

I Miami Heat condividono una vittoria nelle finali della Archell Conference, battendo i Philadelphia 76ers a South Beach martedì sera per avanzare 3-2 nella serie. Il colpo ha beneficiato di un punteggio equilibrato per tutta la notte quando sei giocatori hanno concluso la vittoria per 120-85 in doppia cifra, guidando Jimmy Butler con 23 punti, nove rimbalzi e sei assist.

Filadelfia è rimasta indietro in doppia cifra nel primo quarto, dopo di che non ci sono mai state accuse. Alla fine, “Miami” ha preso il quarto quarto, ha davvero aperto le cose, a seguito del quale i “Sickers” hanno svuotato la loro panchina, lasciando solo otto minuti al regolamento. Ovviamente, questo non è il risultato che Doc Rivers e la sua lista stavano aspettando.

Miami proverà a finire la serie con una vittoria nella sesta partita al Wells Fargo Center di giovedì sera.

Ecco tre punti chiave per portare avanti il ​​gioco.

1. Il caldo ritrova la sua offesa

Gli Heat hanno perso la strada contro Philadelphia dopo un fuoricampo per 2-0. Non sono riusciti a colpire, soprattutto da 3 punti, dove sono passati da 14 a 65 nella 3a և 4a partita, e hanno giocato due delle tre partite offensive meno efficaci durante i playoff. Di conseguenza, sono tornati a casa con un pareggio per 2-2 e sono apparsi improvvisamente con il miglior risultato su tre.

Quei giochi erano fantastici al momento e ora sembrano ancora più strani dopo il quinto gioco. Qualunque fosse il caldo in arrivo, non è stato un problema martedì sera quando sono tornati a casa e hanno giocato una partita dominante su entrambi i lati della palla. Ritrovare l’offesa, tuttavia, è stato l’aspetto più incoraggiante.

Ci sono voluti meno di sette minuti per costruire un vantaggio a due cifre e avrebbero mantenuto quel vantaggio per la maggior parte del gioco. Ogni volta che guardavi, si versavano in un altro secchio. Gli Heat hanno sparato con il 53,6% dal campo e il 39,4% dalla linea dei 3 punti. Sette giocatori diversi hanno segnato 3 punti, sette giocatori diversi hanno segnato gol a doppia cifra mentre lavoravano dentro e fuori i Sixers.

Jimmy Butler ha continuato a fermarsi in Gara 4, finendo con 23 punti, 9 rimbalzi e 6 assist, mentre Max Strauss ha aggiunto 19 punti e 10 rimbalzi. I Sixers, ovviamente, a volte erano senza vita, ma è stata comunque una performance stellare degli Heat.

2. Embid ha una notte dolorosa

Pochi minuti dopo la partita, Joel Embid ha inseguito la palla persa ed è volato tra la folla lungo la linea di fondo. È riuscito a salvare la palla, ma probabilmente non ne è valsa la pena, dato che ha colpito la schiena. Se fosse rimasto in gioco, avrebbe stretto la schiena e raddoppiato, andando in panchina.

Come si è scoperto, era solo l’inizio di una notte dolorosa per un grande uomo. Più tardi nel primo tempo, ha cercato un riferimento, “ha sistemato la palla in testa”. Il centro di calore Dane Dedmon ha fatto scivolare la palla in contatto con essa, costringendo la palla a tornare in faccia a Embid. La collisione accidentale ha approfondito l’osso dell’orbita rotta di Embid, che è caduto a terra in agonia.

Ancora una volta ha mostrato molta tenacia per rimanere in gioco, ma questa non è stata la sua serata. Ha chiuso con 17 punti, cinque rimbalzi, 7 tiri su 12, che sono numeri decenti, ma non quello che ci si potrebbe aspettare da un candidato MVP, anche se infortunato. Poiché Embid stava giocando molto più in basso del suo solito livello, i Sickers non avevano alcuna possibilità. A meno che non riesca in qualche modo a suscitare un’enorme risposta nel gioco 6, i Sixers sono probabilmente finiti.

3. Riscalda un gioco lontano da un altro ECF

Per certi versi, questa stagione non è andata a programmare il caldo. Hanno lottato per tutta la stagione. Bam Adebayo, Jimmy Butler և Kill Lowry ha saltato un totale di 72 partite և ancora alle prese con infortuni importanti. Allo stesso tempo, hanno firmato nuovamente Duncan Robinson con un contratto quinquennale da 90 milioni di dollari fuori stagione che è improbabile che giocherà.

Eppure, qui a metà maggio, mancano solo una partita alla finale di Archelian Conference. Hanno costruito questa squadra con l’aspettativa di rivendicare il titolo, չ se non ci sarà un crollo nei prossimi giorni, sarà una delle quattro squadre finali. Puoi indicare un modo abbastanza semplice nei playoff, և è vero, ma apparire nelle finali di conference sembra una finale di conference. non importa come ci arrivi.

Supponendo che gli Heat si occupino dei Sixers, saranno all’ECF per la seconda volta nelle ultime tre stagioni e per la sesta negli ultimi 11 anni. Una corsa davvero impressionante.

Leave a Comment

Your email address will not be published.